Abolizione del coprifuoco dalle ore 22,00: scontro nel Governo tra Lega e PD

Intanto Fratelli d'Italia presenta in parlamento l'ordine del giorno che né chiede l'abolizione
sei in  Italia

7 mesi fa - 26 Aprile 2021

Abolizione del coprifuoco dalle ore 22,00: scontro nel Governo tra Lega e PD.

Tra i leader delle forze politiche non si ferma lo scontro sul coprifuoco imposto dalle ore 22,00 della fino alle 5,00 del mattino.

Ad intervenire è stata la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che in merito alla proroga del coprifuoco imposto dal Governo per franare i contagi da covid-19, ha affermato:

“Il coprifuoco non è possibile in un sistema democratico. Risulta intollerabile ad un anno della pandemia e non è nemmeno utile.

Se tutto deve essere fatto entro le 22 si favorisce l’assembramento e non si limita”.

Queste le parole della Meloni pronunciate durante il flash mob organizzato fuori a Palazzo Chigi, sede del Governo Italiano, che ha asserito:

“Siamo qui per difendere la libertà e per chiedere misure serie per contrastare il Covid, nella speranza che domani tutte le forze politiche vogliano votare l’ordine del giorno di Fratelli d’Italia che chiede l’abolizione del coprifuoco”.

In giornata, c’è stato l’ennesimo scontro tra i leder dei due maggiori partiti che fanno parte e sostengono il Governo di unità nazionale del Premier Draghi.

Infatti, Enrico Letta, segretario del Partito Democratico, ha finito buttare acqua sul fuoco sullo scontro con la Lega inerente proprio il coprifuoco; che è stato prorogato dall’ultimo Decreto Legge.

“Quando si tocca un tema come quello di una petizione contro la decisione del governo di cui fai parte si va oltre la legittima discussione”.

Queste le parole di Letta che si domanda come come voterà Salvini in Parlamento sull’ordine del giorno di Fratelli d’Italia che chiede l’abolizione del coprifuoco.

Non si è fatta attendere la replica del Leader della Lega, Matteo Salvini, che ha risposto a Letta:

“Siamo leali sostenitori del Presidente Draghi, ma non siamo al governo per fare scena muta, ma per portare le nostre idee”.

Salvini ha spiegato che non ha più senso chiudere 60 milioni di italiani in casa dopo le 22 se poi tutta giornata possono liberamente uscire e muoversi.

L’Abolizione del coprifuoco dalle ore 22 ha provocato uno scontro nel Governo, ma entro la prima decade di maggio potrebbero esserci novità.

Intanto, il Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico e del Consiglio Superiore di Sanità, il professore Franco Locatelli, ha fatto intendere:

che nel mese di maggio ci sarà una rimodulazione in merito al coprifuoco.

“La scelta verte sulla gradualità. Se ci saranno dati positivi, nessuno ha il sadismo di mantenere le restrizioni. A metà maggio si vedrà l’impatto delle riaperture”.

Leggi anche: Le Regioni “contestano” il Decreto del Governo Draghi: posticipate il coprifuoco fino alle 23.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Abolizione del coprifuoco dalle ore 22,00: scontro nel Governo tra Lega e PD
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi