Agevolazioni fiscali per gli sviluppatori di videogiochi: l’annuncio del Ministro alla Cultura Dario Franceschini

Il taglio delle tasse riguarderà tutte le società con sede nell'Unione Europea e fiscalmente residenti in Italia.
sei in  Videogiochi

6 mesi fa - 25 Maggio 2021

Agevolazioni fiscali per gli sviluppatori di videogiochi: l’annuncio del Ministro alla Cultura Dario Franceschini.

Un taglio fiscale del 25% per le aziende coinvolte nello sviluppo e nella creazione di giochi è stato deciso dal governo italiano, retto dal Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Draghi.

Il taglio delle tasse riguarderà le aziende che si occupano di sviluppare i videogiochi.

L’agevolazione riguarderà tutte le società con sede nell’Unione Europea e fiscalmente residenti in Italia.

L’importo totale dello sgravio fiscale massimo per gli sviluppatori di videogiochi potrà raggiungere un milione di euro.

In merito è intervenuto anche il ministro della Cultura Dario Franceschini ha affermato a questo proposito che:

“i videogiochi sono il prodotto del genio creativo, ed è giusto che, come nel caso del cinema e delle arti audiovisive,

possano ricevere sostegno statale se riconosciuti come opere di particolare valore culturale “.

L’esenzione non è ancora approvata dalla Commissione Europea e non sarà valida fino al momento dell’approvazione.

Agevolazioni fiscali per gli sviluppatori di videogiochi: l’annuncio del Ministro alla Cultura Dario Franceschini per le aziende del settore che operano in Italia ma che hanno sede in uno dei paesi dell’Unione Europea.

Leggi anche: Al Bano contro il Festival di Sanremo 2021: “È giusto rinviarlo per rispetto”

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Agevolazioni fiscali per gli sviluppatori di videogiochi: l’annuncio del Ministro alla Cultura Dario Franceschini
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST