Bari, 17enne confessa di aver pugnalato a morte un uomo:“Mi sono difesa, voleva uccidere me e mamma!”
Italia

Bari, 17enne confessa di aver pugnalato a morte un uomo:“Mi sono difesa, voleva uccidere me e mamma!”

Una ragazza di 17 anni ha confessato di aver ucciso un uomo di 45 anni, Giuseppe De Mattia, nel quartiere Libertà di Bari.

Interrogata dalla Questura di Bari in presenza dell’avvocato difensore, Massimo Roberto Chiusolo, la minore si è assunta le sue responsabilità davanti al pm.

La giovane, che era stata precedentemente ascoltata come persona informata sui fatti, ha spiegato tra le lacrime di aver difeso lei e la madre da De Mattia che, armato di coltello, le ha aggredite:

“Voleva uccidere me e mia madre e mi sono dovuta difendere!”

L’accoltellamento è avvenuto in via Ravanas a Bari

Secondo la versione della ragazza di 17 anni, il litigio sarebbe avvenuto in via Ravanas, nel quartiere Libertà.

La vittima stava passeggiando proprio nei pressi dell’abitazione delle donne quando ha provato ad aggredirle.

L’uomo di 45 anni, con precedenti per estorsione, lesioni personali e rapina, si sarebbe scagliato contro la minore, sua lontana parente, armato di coltello.

La madre della 17enne dopo aver visto l’uomo ferire la figlia al volto con un’arma da taglio, si è gettata contro di lui facendolo cadere a terra.

A quel punto la ragazza lo ha colpito ferendolo a morte.

Il 45enne è stato poi immediatamente soccorso e trasportato presso il Policlinico dove però morto poche ore dopo, durante la notte tra giovedì e venerdì scorso.

Intanto anche la ragazza è stata trasferita in ospedale dov’è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico necessario a ricucire la ferita al volto che le ha provocato l’uomo causandole lesioni gravi con sfregi permanenti.

Nell’interrogatorio il Pm Minorile, Rosario Plotino, non ha qualificato l’accusa, riservandosi di valutare se contestare alla ragazza il reato di omicidio volontario oppure l’eccesso colposo per legittima difesa.

Secondo le prime indagini degli inquirenti emerge che tra la vittima e la madre della 17enne ci fossero antichi dissapori dovuti a questioni economiche.

Leggi anche: Sana Cheema, la ragazza uccisa per aver detto ‘no’ al matrimonio. Il padre: “Sono innocente”
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: ansa

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it