Come mai ci puzzano le ascelle? Uno studio ci spiega il perché


Come mai ci puzzano le ascelle? Uno studio ci spiega il perché

Come mai ci puzzano le ascelle? Uno studio recente ci spiega il perché ..

Gli esseri umani non producono direttamente molti dei loro odori più sgradevoli. L’odore del corpo è legato alla presenza di poche specie di microbi commensali.

Il cattivo odore ascellare umano, un misto di cipolla e di formaggio, è costituito da una miscela di composti e i tioalcoli, nonostante siano presenti solo in tracce, sono i più pungenti.

Ci pensano i microbi che stanno sulla pelle e che si nutrono dei composti che trovano su di essa, a produrli. In particolare l’odore sgradevole che emana dalle nostre ascelle deriva dall’attività di un particolare enzima che lavora in un certo microbo, lo Staphilococcus hominis, microbo appartenente alla comunità microbica che vive lì e che produce appunto tioalcoli.

Questo microbo non è certo l’unico responsabile dei nostri cattivi odori, ma svolge comunque un ruolo importante, come spiega un lavoro su Scientific Reports.

A dimostrazione della colpevolezza di questo enzima, gli scienziati lo hanno trasferito in un membro innocente della comunità dei microbi ascellari e hanno rilevato che anche quest’ultimo produceva odore sgradevole.

L’enzima converte un composto inodore secreto dalle ghiandole sudoripare apocrine, che si aprono nei follicoli piliferi e sono stipate in punti particolari: le ascelle, i capezzoli e i genitali. I batteri prendono la molecola e ne mangiano una parte, ma il resto lo sputano e questa è la molecola che riconosciamo come sgradevole odore corporeo.

Molto probabilmente abbiamo ereditato questo microbo mefitico dai nostri antenati primati. L’acquisizione ancestrale di questo microbo con il suo enzima implica che la produzione di odore corporeo negli esseri umani è un processo antico e i ricercatori suggeriscono che “la produzione di tioalcoli precede l’emergere dell’Homo sapiens come specie”.

Ma quale vantaggio evolutivo, sia per l’ospite (primate, umano), che per il suo Staphilococcus hominis, ha fatto sì che questa coesistenza avesse successo? Che vantaggio avevano i nostri antenati ad emanare questo cattivo odore?

Ancora non lo sappiamo, ma questo lavoro apre la strada a deodoranti più efficaci e più specifici, che prendano di mira solo il microbo responsabile lasciando inalterata la restante flora microbica, che è comunque utilissima.

Leggi anche: Gemelli simili, ma non identici.
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it