Coprifuoco posticipato a mezzanotte e nelle Regioni classificate come “come bianca” è stato totalmente abolito

In queste zone è stata abolita la maggior parte delle altre misure restrittive anti-covid19, ad eccezione dell'obbligo per i cittadini di indossare mascherine protettive e mantenere il distanziamento sociale.
di  redazione
2 settimane fa - 8 Giugno 2021

Coprifuoco posticipato a mezzanotte e nelle Regioni classificate come “come bianca” è stato totalmente abolito.

L’inizio del coprifuoco è stato posticipato di un’ora prima. Quindi si è passati dalle ore 23.00 alle alle 24:00. Il divieto di spostamenti è in vigore fino alle cinque del mattino. Il coprifuoco introdotto nel novembre 2020 come misura per contrastare il virus.

Tale restrizione non vale più per le Regioni italiane classificate in “zona bianca”, ovvero a basso rischio epidemiologico, che da lunedì, oltre a Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna, comprende ora anche Liguria, Veneto, Umbria e Abruzzo.

In queste zone sono state abolite quasi tutte le misure restrittive anti-covid19. Ad eccezione dell’obbligo per i cittadini di indossare mascherine protettive e mantenere il distanziamento sociale. Il coprifuoco è stato posticipato a mezzanotte nelle Regioni in zona gialla. Per quelle in zona bianca è stato totalmente abolito.

I nuovi casi di infezione da coronavirus rivelati in Italia sono 1.002 in meno rispetto al giorno prima. Ma allo stesso tempo, il numero di test elaborati è diminuito di quasi 70 mila.

Il rapporto tra il numero di test effettuati e il numero di risultati positivi ottenuti, come il 6 giugno, è stato dell’1,5 per cento.

Il numero di portatori di infezione da coronavirus accuratamente identificati in Italia è ora di 188.453 (meno 1,99 per cento al giorno).

Nelle unità di terapia intensiva sono ricoverati 759 pazienti gravemente malati (meno 1,99 per cento). Altri 182.784 pazienti sono asintomatici e posti in quarantena e in autoisolamento domiciliare (meno 2,01 percento).

Nella giornata di ieri, 5.024 persone sono risultate guarite, mentre 65 pazienti infettati dal covid-19 sono morti. In Italia, le persone infettate dal covid-19 dall’inizio della pandemia sono 4.233.698 di cui 126.588 sono morte e 3.918.657 sono guarite.

Le vaccinazioni compiute contro il covid-19 in Italia sono in totale 388.391 998. Il numero di coloro che hanno completato il ciclo completo di vaccinazioni è 13.098 261, che corrisponde al 21,96 per cento. della popolazione del paese.

Leggi anche: Covid: superati i 50.000 morti in Argentina

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Coprifuoco posticipato a mezzanotte e nelle Regioni classificate come “come bianca” è stato totalmente abolito
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Italia Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST
Oggi