Dice ai genitori: “Ho fatto qualcosa di irreparabile”, così Mattia Fogarin scompare nel nulla
Italia

Dice ai genitori: “Ho fatto qualcosa di irreparabile”, così Mattia Fogarin scompare nel nulla

Mattia Fogarin, ragazzo 21enne di Padova, è sparito durante la notte fra domenica e lunedì scorso.

I genitori si sono rivolti a ‘Storie Italiane’, programma in onda su Rai Uno, per cercare aiuto:

“Cercatelo non si trova, cercate di trovare mio figlio vivo o morto, spero tanto vivo; Mattia ritorna, speriamo che tu riesca a guardare la trasmissione, ti voglio tanto bene e ti vogliono tutti bene, torna amore mio!”

Dov’è finito Mattia Fogarin?

La madre di Mattia Fogarin, tra le lacrime, ha raccontato l’intera vicenda:

“L’ultima volta che lo abbiamo visto ci ha detto che non poteva stare a casa perché aveva fatto una cosa irrimediabile e doveva andare via altrimenti sarebbe venuto qualcuno a casa nostra e se la prendeva con noi, questo è quanto ma non sappiamo cos’abbia fatto di così grave.

Io gli ho detto che tutto si sarebbe risolto ma lui è andato giù, non abbiamo parlato faccia a faccia.

In seguito son riuscito a parlarci via telefono, gli ho detto di tornare a casa che si sarebbe risolto, e lui diceva di no che era impossibile e che doveva solo lui prendere una decisione, mi ha detto che voleva uccidersi perché altrimenti qualcuno se la sarebbe presa con noi.”

Il padre di Mattia Fogarin ai microfoni ha rivelato un elemento fondamentale:

“Debito di gioco? Che io sappia no, abbiamo controllato anche il suo conto non ha toccato praticamente nulla da dicembre 2020, gennaio. Mi aveva nominato una ragazza, un’amica speciale, con cui litigava per telefono e secondo me si è perso per lei e questo ha scatenato in lui un qualcosa.”

I carabinieri hanno già ascoltato la ragazza in questione per capire se ci sono motivi passionali dietro all’allontanamento.

La disperazione dei genitori

Il padre ha continuato:

“Io ho cercato in tutti i modi di farlo tornare a casa poi sono tornato a casa a prendere la macchina e sono stato in contatto con lui al telefono per 40 minuti, ho cercato in tutti i modi di farlo tornare ma non c’è stato verso, non mi diceva niente.

Non mi rispondeva, rimaneva nel vago, non mi dava nomi a parte quello della ragazza, non mi ha dato alcun riferimento.

Lui era rientrato a casa all’1:30 di notte dopo essere uscito con degli amici, i giovani li hanno già sentiti e han detto che sembrava normale, forse un po’ triste.”

La mamma di Mattia Fogarin ha ripreso la parola per concludere:

“La settimana prima della scomparsa l’abbiamo visto triste, prima non aveva mai dato questi segnali. È andato via a piedi con il telefono e il giubbino.”

Leggi anche: Omicidio-suicidio in riva al fiume Ticino: c’è una testimone
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: ilsussidiario

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it