Dieci regole per la tavola di Natale

sei in  Arredamento

3 settimane fa - 23 Dicembre 2021

Dieci regole per la tavola di Natale. Pranzo in casa, ma con eleganza. Ecco come personalizzare l’apparecchiatura rispettando la tradizione.

Dai canederli del Trentino al capitone alla brace della Puglia, passando per i cappelletti emiliani: i piatti della tradizione natalizia dividono gli italiani.

Ma su una cosa sono tutti d’accordo: il Natale si trascorre in casa. Solo una persona su dieci, secondo le stime della Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi, festeggerà il pranzo del 25 dicembre al ristorante.

E sebbene si tratti di un dato in crescita (+2,8% rispetto allo scorso anno) conferma la preferenza verso un ambiente più intimo. E non importa se c’è da lavorare: per la preparazione dei piatti regionali più elaborati gli italiani sono pronti a trascorrere in media oltre tre ore davanti ai fornelli.

Clima casalingo sì, ma elegante. E molto. Mano allora al servizio ‘buono’, ai bicchieri di cristallo e alla tovaglia ricamata dalla nonna e conservata con cura nel baule.

Realizzare una bella tavola per le feste non è difficile, basta rispettare la tradizione e avere buon gusto, ma se volete dare un tocco di personalità, che renda fresca e sempre attuale la vostra mise en place, seguite questi semplici consigli.

Il decalogo della tavola delle feste

Piatti colorati: mixate piatti dai colori diversi, scegliendo fra i colori delle feste. Ad esempio scegliete piatti piani bianchi e contrapponete piatti fondi rosso acceso. Il colpo d’occhio è assicurato.

Tovaglia tartan: se utilizzate il classico servizio di piatti bianco, contrapponete una vivace tovaglia colorata. L’ideale è una fantasia tartan che combini rosso e verde, due colori per eccellenza del Natale.

Segnaposto vintage: recuperate dei piccoli accessori preziosi appartenuti alla vostra famiglia o cercateli in un mercatino vintage. Come queste renne in argento appartenute a mia nonna, un dettaglio che renderà unica la vostra tavola.

Personalizzare il segnaposto: ritagliate dei cartoncini a forma di stella e scrivete i nomi dei vostri ospiti.

Se, però, non volete imporre un ordine predeterminato a tavola, raggruppate i vostri segnaposto in un unico punto, così da permettere a ognuno di posizionarlo dove preferisce.

Decorazioni: distribuite delle piccole decorazioni sopra la vostra tavola, così da creare una mise en place davvero speciale, apprezzata anche dai più piccoli.

L’arte del tovagliolo

Il fai-da-te è il vero tocco da maestro per una tavola davvero originale.

Ferma-tovagliolo a tema: in alternativa alle creazioni artistiche, è possibile chiudere i tovaglioli con decorazioni a tema. Vanno benissimo anche quelle per l’albero di Natale, basta infilarle in un cordoncino sottile.

Bicchieri mix and match: combinare bicchieri di stili diversi è quasi una regola nella tavola delle feste. Bicchieri per l’acqua e calici non possono mancare e, se disponibili, l’ideale è avere anche dei flute per il brindisi.

Campane di vetro: permettono di decorare la tavola anche quando lo spazio disponibile è poco. Molto eleganti, sono perfette con elementi stagionali all’interno, come pigne e melagrane.

Fantasie alternative: scegliete i pois, ad esempio. Sono perfetti per dare un tocco moderno e sdrammatizzare la tavola.

Paola De Palma

Dieci regole per la tavola di Natale
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST lifestyle Natale Oggi