Dieta chetogenica: cos’è e come funziona

Approfondiamo insieme la dieta chetogenica, il trattamento dietetico a forte restrizione calorica sempre più in voga.
sei in  Lifecoach

1 anno fa - 11 Gennaio 2021

La dieta chetogenica è un trattamento dietetico a forte restrizione calorica che ultimamente è sempre più in voga.

Utilizzata per la prima volta nel 1920 per curare i pazienti affetti da crisi frequenti di epilessia e adesso impiegata in situazioni di obesità clinica nelle quali è necessario un rapido dimagrimento, la chetogenica prevede un regime alimentare low carb ovvero basata su una drastica riduzione dei carboidrati.

Come funziona la dieta chetogenica

Le cellule del nostro corpo si servono degli zuccheri come fonte di energia.

Quando, però, si verifica una condizione di scarsità di tali nutrienti, l’organismo è obbligato ad usare i grassi di deposito dando così inizio a una condizione denominata “chetosi“.

Affinché lo stato di chetosi possa essere indotto, è necessario che gli apporti di carboidrati siano inferiori a una quantità che oscilla tra i 20 ed i 50 grammi giornalieri.

In questo modo si evitano fame e stanchezza e si raggiunge più facilmente e più velocemente un peso corporeo ottimale.

Quando è sconsigliata

Attenzione, evitate questa dieta se siete soggetti con funzione renale compromessa, ipertensione arteriosa, insufficienza epatica, diabete I, gravidanza, stipsi.

Evitate inoltre di percorrere questo processo di dimagrimento senza l’ausilio di un professionista visto che il dietista sarà in grado anche di indicarvi gli integratori vitaminici necessari da aggiungere ai pasti giornalieri.

I cibi da introdurre nella dieta chetogenica

Con la diminuzione di carboidrati, si dovrà quindi incrementare l’assunzione di proteine e grassi ricchi in polinsaturi (derivati dalla frutta secca, olio extravergine di oliva).

Gli aminoacidi presenti nelle proteine di derivazione animale saranno infatti indispensabili per produrre il glucosio necessario all’organismo.

I cibi da introdurre per una corretta dieta chetogenica sono:

Proteine: carne rossa e carne bianca, affettati (bresaola, prosciutto crudo magro), pesce azzurro, salmone, formaggi magri
Grassi: frutta secca, olio di oliva extravergine
Carboidrati a basso indice glicemico: broccoli, asparagi, funghi, sedano, fragole, melone, avocado.
Proibiti i carboidrati ad alto indice glicemico: derivati dal frumento (pasta, pane, biscotti, pizza), riso, legumi, gelati, succhi di frutta.

Per un corretto equilibrio del nostro organismo, la dieta chetogenica non deve essere continuata oltre la quarta settimana.

Durante questo regime alimentare è inoltre consigliabile fare dei giorni di pausa con una dieta più equilibrata, come la dieta a Zona, per ripristinare le riserve del glicogeno che è uno zucchero di riserva.

Dieta chetogenica: la settimana-tipo

Colazione: Yogurt o latte 200 g con cereali. Se preferite il salato: bresaola o ricotta con mandorle o noci, frittata ai funghi, pane tostato con cavolfiore, un peperone ripieno con formaggio e uova.

Spuntino: Yogurt o formaggio grana. Consumate con moderazione dei finocchi o della frutta fresca con esclusione di banane, ananas, mele, cachi e mango, mentre evitate l’apporto calorico di frutta fresca per più di tre volte alla settimana.

Pranzo o Cena: Carne bianca/rossa 150 g – Pesce ai ferri o al forno 150 g – Affettati circa 100 g. Da associare come contorno broccoli o fagiolini. Son concessi dello yogurt o delle fragole.

Indicati per pranzo: un hamburger di tacchino con contorno di formaggi, funghi ed avocado; 1 porzione insalata di verdure miste con uova sode, formaggi magri e tacchino; una Ceasar Salad con straccetti di pollo; una porzione insalata con tacchino, uova sode, rucola, avocado, gorgonzola e crostini di pane; 1 porzione di salmone alla griglia; una porzione di riso al cavolfiore, formaggi ed erbe aromatiche; una porzione di tonno sott’olio con contorno di pomodori, sedano e finocchi.

Indicati per cena: una porzione di braciole di maiale con contorno di fagiolini saltati; petto di pollo cotto con aromi di cocco e curry; una porzione di manzo con contorno di verdure miste; salmone grigliato con contorno di spinaci; 4 polpette con contorno di zucchine e parmigiano; una porzione di broccoli e formaggi magri; petto di pollo arrosto con salsa alla panna e broccoli alla griglia.

Il consiglio finale degli esperti è in aggiunta quello di allenarsi, durante la dieta, dalle 2 alle 4 volte a settimana per almeno 30-40 minuti e di alternare attività brucia-grassi con altre meno intense.

Leggi anche: Una ricetta spagnola per combattere il freddo: il caldo gallego
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Dieta chetogenica: cos’è e come funziona
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Lifecoach Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin