Discriminazione contro le persone LGBT: la legge Zan che punisce i crimini motivati ​​da omofobia e misoginia divide l’Italia
Italia

Discriminazione contro le persone LGBT: la legge Zan che punisce i crimini motivati ​​da omofobia e misoginia divide l’Italia

Discriminazione contro le persone LGBT: la legge Zan che punisce i crimini motivati ​​da omofobia e misoginia divide l’Italia e la politica.

Continua il dibattito pubblico sul disegno di legge che punisce la discriminazione contro le persone LGBT, le persone con disabilità e i crimini motivati ​​da omofobia e misoginia.

Il documento, elaborato dal deputato democratico Alessandro Zan, è stato approvato alla Camera, ma non è stato ancora discusso in Senato.

La chiesa e i politici di estrema del centrodestra sono contrari a questa legge, mentre forze politiche di sinistra, difensori dei diritti umani, comunità LGBT stanno spingendo per l’approvazione della legge.

“Vivere in un paese dove non esiste una legislazione che ci protegga è solo un incubo. Vogliamo essere liberi, vivere come tutte le persone, senza provare ansia e paura costanti”.

“Vedo il disegno di legge come uno strumento da utilizzare nei casi di discriminazione e violenza. Il disegno di legge deve essere approvato”.

Qualche mese fa Orazio Rotolo è stato vittima di un attentato. L’uomo ha subito sia abusi verbali che fisici. Orazio ha spiegato perché non ha denunciato l’accaduto:

“Se ci fosse una legge appropriata allora, denuncerei questo caso. Ma ho deciso di non farlo. Pensavo che nessuno avrebbe nemmeno ascoltato la mia storia e ne avrebbe tenuto conto, e che alla fine le autorità non l’avrebbero neppure preso in considerazione”.

L’Italia rimane uno dei pochi paesi europei che non ha approvato una legislazione per punire i crimini motivati ​​dall’omofobia e dalla discriminazione basata sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere.

Che tali crimini sono estremamente preoccupanti. Il capo della Conferenza episcopale italiana ha invitato i legislatori a modificare il disegno di legge.

In precedenza, i rappresentanti della Chiesa cattolica si erano opposti alla legge sull’omofobia. I sacerdoti hanno espresso la preoccupazione che non sarebbe stata la discriminazione in quanto tale a essere punita; sarà altresì violato l’esercizio del diritto alla libertà di opinione.

Le vittime di violenza e discriminazione hanno un posto a cui rivolgersi. Questa associazione con sede a Roma offre supporto psicologico e servizi legali. C’è anche una linea telefonica calda.

In media, i volontari ricevono 60 chiamate a settimana. Claudio Mazzella, responsabile dell’Associazione Gruppo Mario Mieli:

“L’attuale governo rimarrà al potere per un altro anno e mezzo. Non resta molto tempo. Se la proposta di legge verrà modificata, dovrà essere rimandata alla camera per l’approvazione.

Ma sappiamo che il disegno di legge di bilancio sarà una priorità in autunno. Se ciò accadrà, non c’è tempo per l’approvazione della legge che ci riguarda.

Pertanto, esortiamo il parlamento ad approvare immediatamente la versione iniziale .

“Non è ancora stata fissata la data per la discussione in Senato del disegno di legge che punisce la discriminazione nei confronti delle persone LGBT.

Molti temono che i politici del centrodestra, compreso il partito della Lega, si sforzino di ritardare l’approvazione del documento.

Discriminazione contro le persone LGBT: la legge Zan che punisce i crimini motivati ​​da omofobia e misoginia divide l’Italia e la politica

Leggi anche: La Francia vuole fissare l’età del consenso sessuale a 15 anni.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

  • TAG :

Condividi

redazione

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it