Enna: violenza sessuale su una giovanissima e fragile paziente ricoverata in ospedale
Italia

Enna: violenza sessuale su una giovanissima e fragile paziente ricoverata in ospedale

Un portantino dell’Asp di Enna (Sicilia) è accusato di aver abusato sessualmente di una paziente fragile ricoverata nell’ospedale in cui presta servizio.

Il 57enne secondo gli inquirenti ha contattato la giovane 18enne, ricoverata in ospedale tramite i social fingendo di essere un suo amico.

Da quel momento l’uomo ha cominciato ad abusare di lei approfittando “delle condizioni di vulnerabilità della vittima e della sua posizione”.

L’abuso sulla fragile paziente è avvenuto a Enna

La squadra mobile di Enna è stata coordinata dal pm Stefania Leonte e diretta dal vicequestore aggiunto Antonino Ciavola.

Ciavola ha raccolto gravi indizi di colpevolezza a carico di un ausiliario a tempo indeterminato dell’Asp di Enna.

La squadra ha subito arrestato l’ausiliare ospedaliero eseguendo, nei confronti dell’aguzzino della 18enne, una misura cautelare emessa dal Gip su richiesta del procuratore Massimo Palmeri e del sostituto Stefania Leonte.

Gli investigatori e gli inquirenti, dopo le segnalazioni dei medici del reparto, hanno subito interrogato la ragazza e chiuso gli accertamenti in pochi giorni.

Durante le indagini sono emersi riscontri oggettivi al racconto della vittima:

“Dal racconto della giovane emergeva un quadro indiziario particolarmente grave e le attività della Polizia permettevano di trovare elementi oggettivi commessi dall’ausiliario.

Il dipendente a tempo indeterminato dell’Asp ha messo in atto una condotta subdola finalizzata ad approfittare sessualmente della degente durante il suo ricovero.

La vittima, particolarmente turbata per quanto accaduto, assistita dagli investigatori, è riuscita a raccontare ogni dettaglio di quanto accaduto, soprattutto della pressione e violenza psicologica subita.”

Dopo i palpeggiamenti e gli abusi sessuali, il 57enne avrebbe cercato di convincere la ragazza a ritrattare le accuse fino ad arrivare a minacciarla:

“Se mi denunci io passo i guai, ma li passerai anche tu.”

Leggi anche: 15enne accusa l’animatore di un villaggio turistico in Grecia di violenza sessuale
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: lastampa

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it