Erdogan e lo scandalo con la mafia turca: il mafioso Sedat Peker ha pubblicato dei video sui legami del governo con la mala

Sette dei suoi video su YouTube, ognuno dei quali è diventato virale e ha provocato numerose reazioni in Turchia.
sei in  Mondo

6 mesi fa - 28 Maggio 2021

Erdogan e lo scandalo con la mafia turca ferisce: il mafioso più potente della Turchia Sedat Peker ha pubblicato dei video sui legami del governo con la mala.

Il presidente Erdogan e il ministro dell’Interno Soylu ora hanno molte cose da spiegare.

Il mafioso Sedat Peker ha suscitato un’enorme ondata di reazioni sui social media con i suoi messaggi.

Sette dei suoi video su YouTube, ognuno dei quali è diventato virale e ha provocato numerose reazioni in Turchia.

Nei suoi video accusa severamente noti politici del partito di governo.

Dice che i politici sono coinvolti in omicidi, stupri, traffico di droga, abuso di potere e molte altre attività criminali.

Allo stesso tempo, secondo Peker, il governo turco lo ha protetto dall’accusa per anni – dice che c’è stata persino protezione della polizia dal governo.

Nei suoi videomessaggi, Peker ha preso di mira in modo specifico il ministro degli Interni Suleyman Soylu.

Dice che lo stesso ministro lo aveva avvertito quando erano state avviate le indagini contro di lui.

Questo è stato l’unico motivo per cui è riuscito a fuggire dalla Turchia nel 2020 e a rifugiarsi a Dubai, afferma Peker in un video.

Poiché finora nessuna inchiesta giudiziaria è stata avviata contro di lui, non è ancora chiaro cosa sia vero e cosa non lo sia.

È solo chiaro che la posizione di Suleyman Soylu si sta indebolendo molto: l’opposizione chiede con forza le dimissioni del ministro dell’Interno.

Sedat Peker, 49 anni, era noto al pubblico turco da molto tempo. È considerato uno dei più grandi del mondo criminale turco, ha dovuto rispondere più volte in tribunale per omicidio, tentato omicidio e sequestro di persona ed è stato condannato per “creazione di un’organizzazione criminale”.

Le sue apparizioni su YouTube diranno un altro danno all’immagine di Recep Tayyip Erdogan. Per molto tempo il presidente turco Erdogan ha taciuto sulle dichiarazioni di Peker.

Si posiziona solo dopo essere stato costretto a reagire. “Ci rattrista vedere che nel nostro paese ci sono persone miserabili e indegne che sono sostenute da bande mafiose.

Le organizzazioni terroristiche e le bande criminali sono lo stesso tipo di serpente velenoso”, ha detto il presidente dopo una riunione di gabinetto questa settimana.

Erdogan e lo scandalo con la mafia turca: il mafioso Sedat Peker ha pubblicato dei video sui legami del governo con la mala.

Leggi anche: Ritorna a fare il boss di mafia dopo 13 anni carcere: riarrestato dell’antimafia.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Erdogan e lo scandalo con la mafia turca: il mafioso Sedat Peker ha pubblicato dei video sui legami del governo con la mala
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST