Erling Braut Haaland: il futuro del calcio

Il suo ex allenatore racconta Haalaand, il giovanissimo campione norvegese del Borussia Dortmund.
sei in  Sport

11 mesi fa - 18 Febbraio 2021

Alfe Ingve Berntsen ricorda la prima volta che ha posato gli occhi su un ragazzo magro estremamente determinato. Era il 2005 e Berntsen allenava le giovanili del club norvegese Bryne FK quando un bambino di cinque anni Erling Haaland ha varcato la soglia.

“Abbiamo visto subito che era qualcosa di speciale”, ricorda Berntsen.

Dopo aver fatto il suo debutto in Champions League nel 2019, Haaland ha impiegato solo sette partite per segnare 10 gol: il giocatore più veloce che abbia raggiunto la doppia cifra nella storia della competizione. È anche il primo adolescente a segnare 10 gol in una singola stagione di Champions League.

A soli 20 anni, Haaland è senza dubbio uno dei migliori attaccanti del mondo.

“Erling era il migliore quando era piccolo, ma quando ho iniziato ad allenarlo quando aveva sette anni non pensavamo che sarebbe diventato capocannoniere in Champions League a 19 anni“, dice Berntsen.

“È stato subito abbastanza ovvio che sarebbe stato un giocatore molto, molto bravo, ma questi pensieri, credo, sono arrivati quando aveva 11 o 12 anni – poi il talento è passato da buono a molto, molto buono”.

“Quando Haaland aveva 10, 11, 12 anni, aveva sviluppato ottime capacità tecniche e tattiche e la sua mentalità era molto buona per il calcio. Quindi la parte mancante era la fisicità. Nel calcio, hai tecnica, tattica, mentalità e fisicità – le altre tre parti erano molto buone”.

“Quindi sapevamo che quando aveva 18, 19, 20 anni, anche la sua fisicità sarebbe diventata molto buona perché aveva un fratello maggiore che era forte, puoi vedere la genetica nella famiglia. Questa è la ragione principale per cui potremmo dire che Haalaand è un ragazzo speciale, perché la sua mancanza di fisicità sarebbe forse diventata il suo lato più forte in pochi anni”.

“Penso che il miglior club per Haaland sarebbe il Liverpool”, scherza Berntsen, un grande fan del Liverpool.

“Non posso dire che un 20enne norvegese ovviamente otterrà il Pallone d’Oro, è impossibile”, dice Berntsen. “Ma io dico di sì, ha il potenziale. Alcune persone sono nate per essere calciatori“.

Leggi anche: Michael Jordan dona 10 milioni di dollari per aprire nuove cliniche mediche nella sua città natale
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Erling Braut Haaland: il futuro del calcio
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Sport Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Haaland Oggi