“Fabio – Prendere o lasciare”: da oggi in streaming il documentario sul tennista Fabio Fognini


“Fabio – Prendere o lasciare”: da oggi in streaming il documentario sul tennista Fabio Fognini

È disponibile da oggi, su Timvision, “Fabio – Prendere o lasciare“, il documentario sul talentuoso tennista italiano Fabio Fognini.

La pellicola girata da Giuseppe Marzo si focalizzerà sul delicato percorso di riabilitazione che Fognini ha dovuto affrontare dopo l’operazione alle caviglie nel maggio 2020.

Un periodo difficile che ha messo a dura prova l’atleta, dopo la vittoria sulla terra rossa di Montecarlo nel 2019 e l’approdo nella Top 10 del tennis mondiale nello stesso anno.

La sfida di Fabio Fognini contro se stesso

Tra le varie sessioni in piscina, in palestra e momenti di relax, Fabio racconta, emozionato, non soltanto le peripezie della riabilitazione e i dubbi sul suo recupero fisico ma anche in merito all’intero percorso della sua carriera tennistica.

Ad accompagnarlo l’amata famiglia: dal papà Fulvio e mamma Silvana fino all’adorata moglie Flavia Pennetta (altra tennista stellare) e i due figli Federico e Farah.

“Il tennis è la mia vita, mi ha permesso di diventare la persona che sono e di creare la famiglia che ho sempre sognato. Per questo è così importante per me.”

Le interviste agli avversari-amici di sempre

Nei 90 minuti di girato ci saranno anche interviste agli avversari-amici di sempre come Djokovich, che in una videochiamata elargisce consigli al grande “Fogna” dopo l’intervento, l’allenatore Corrado Barazzutti, gli amici Francesca Schiavone, e a sorpresa Javier Zanetti e Christian Vieri, visto che Fabio è un’interista sfegatato.

Fognini cercherà di chiarire anche le motivazioni dei suoi famosi scatti d’ira alla John McEnroe:

“Questo comportamento fuori dalle righe è il mio tallone d’Achille, ne ho pagato le conseguenze e ho ammesso le mie colpe. Sono sempre stato un ragazzo vivace che mostrava le sue debolezze in questo modo, ognuno di noi le esterna in maniera diversa. Non me ne vanto e non me ne vergogno, è qualcosa dentro di me che si accende come un fuoco.”

Fuori dal campo, però, il tennista è un uomo gentile e sensibile, come si nota nel docu-film:

“Non mi sarei mai aspettato di diventare una padre così giocherellone. Questi due bambini mi hanno cambiato la vita.”

Leggi anche: Sarah Silverman afferma di aver avuto una bruttissima esperienza sul set dell’iconica serie “Seinfield”
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it