Falsi esami in cambio di denaro: condannata la “gang” dei permessi di soggiorno facili ai migranti

sei in  Cronaca

8 mesi fa - 7 Aprile 2021

Falsi esami in cambio di denaro: condannata la gang dei permessi di soggiorno facili ai migranti

Condannati una coppia di italiani e diversi immigrati per corruzione e frode.

Tunisini, marocchini e nigeriani,  condannati  a varie pene detentive, dopo la loro partecipazione all’organizzazione di falsi esami in lingua italiana in cambio di denaro.

Le risposte venivano trasmesse ai candidati prima dell’esame, che ha permesso agli stranieri di ottenere un certificato di lingua italiana; che è una delle cose essenziali per ottenere un permesso di soggiorno in Italia.

Il Tribunale di primo grado di Modena, ha condannato due italiani, un uomo di 42 anni e la moglie di 48 anni, a sei anni di carcere.

Esami che hanno permesso agli stranieri di ottenere un certificato per l’apprendimento della lingua italiana di livello standard A2, attraverso un centro di formazione linguistica accreditato dall’Università per Stranieri di Perugia.

Il verdetto è stato emesso dal Tribunale di primo grado a seguito di un’indagine della Polizia di Stato di Modena, iniziata nel giugno del 2018.

La coppia gestiva un centro di formazione con sede a Marghera in provincia di Venezia, dove gli immigrati hanno sostenuto l’esame di lingua italiana.

Il tribunale ha inoltre disposto la confisca di oltre 91mila euro. Condannata la donna che controllava il test e certificava le sessioni d’esame, a due anni e 10 mesi di carcere.

La sentenza sancisce: otto mesi di reclusione per la persona responsabile di fornire agli stranieri e di trovare immigrati cinesi per sostenere gli esami; nonché sei mesi di reclusione per altre due persone, un tunisino e un marocchino, che probabilmente avrebbero ottenuto i permessi di soggiorno.

Non è la prima volta che si verificano fatti del genere, con falsi esami in cambio di denaro; visto che nel 2019, la polizia modenese ha arrestato cinque persone; per falsificazione di certificati relativi alla conoscenza della lingua italiana per facilitare l’ottenimento del permesso di soggiorno per immigrati.

Leggi anche: Recovery Fund e Vaccini, Salvini: l’Europa deve solo rispettare gli accordi

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Falsi esami in cambio di denaro: condannata la “gang” dei permessi di soggiorno facili ai migranti
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST