Femminicidio a Sorso: il compagno di Zdenka decide di parlare
Italia

Femminicidio a Sorso: il compagno di Zdenka decide di parlare

Femminicidio di Sorso. Francesco Douglas Fadda ha deciso di rispondere alle domande dei magistrati e degli avvocati.

Il sassarese 46enne è adesso in carcere per l’omicidio della compagna Zdenka Krejcikova, 40enne di origine ceca.

Il Femminicidio di Sorso

Adesso l’uomo ha deciso di sottoporsi alle domande sui fatti avvenuti il 17 febbraio 2020 provando a rispondere ai dubbi dei magistrati e dei legali della difesa e delle parti civili.

L’esame nell’aula della Corte d’Assise di Sassari è stato fissato per il prossimo 12 aprile.

Il PM Paolo Piras contesta all’omicida di aver ucciso con una coltellata Zdenka Krejcikova e di averlo fatto davanti alle figlie della vittima, due gemelle dell’età di 12 anni.

Proprio per questa ragione, il pubblico ministero ha inserito nel capo di imputazione il reato di lesioni gravissime ai danni delle due minorenni.

L’uomo è accusato di lesioni a livello psicologico, danni irreparabili legati al trauma subito e, a causa degli ematomi riportati dalle bambine, anche di lesioni fisiche.

Il difensore di Fadda, il penalista Lorenzo Galisai, ha chiesto un termine per esaminare e valutare le nuove contestazioni.

Quello strano barattolo che ha aggravato la posizione dell’omicida

La posizione dell’uomo si è aggravata notevolmente quando un investigatore della Polizia di Stato ha conferma in aula di avere sequestrato un barattolo con incollata la foto delle gemelle della donna.

Il contenitore era lasciato su un bancone di un bar di Sassari per raccogliere dei soldi, iniziativa voluta dall’imputato Francesco Fadda.

Un ulteriore testimone racconta che, nel gennaio dello scorso anno, Zdenka Krejcikova aveva denunciato Fadda per maltrattamenti.

Tuttavia, appena tornato in libertà, Fedda aveva infranto il divieto di avvicinamento incontrando varie volte la vittima fino al giorno del omicidio, avvenuto durante il pomeriggio del 17 febbraio del 2020.

I legali di parte civile, Pietro Diaz e Teresa Pes, hanno intanto chiesto l’esame di altri test.

Leggi anche: Femminicidio: 62enne uccisa dal suo giovane fidanzato con una vanga, poi usata per scavare la tomba
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte:

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it