Gilian Anderson portata all’esaurimento dagli X Files

Gillian Anderson ha detto a The Hollywood Reporter che ci è voluto un enorme sforzo per non lasciare il ruolo che l'ha resa famosa.
sei in  Gossip

6 mesi fa - 4 Giugno 2021

Gilian Anderson portata all’esaurimento dagli X Files.

L’attrice aveva persino pianificato di non tornare mai più sul set, ma il teatro è diventato la salvezza.

Gillian Anderson ha detto a The Hollywood Reporter che ci è voluto un enorme sforzo per non lasciare il ruolo che l’ha resa famosa.

L’attrice 52enne ha interpretato l’agente dell’FBI Dana Scully per nove stagioni di X-Files, dal 1993 al 2002.

Inoltre, è tornata a questo aspetto quando la serie è stata ripresa nel 2016.

Le riprese di X-Files, mentre facevano di Anderson un’icona televisiva, le hanno messo un’enorme pressione.

Ho avuto alcuni mini-guasti mentre lavoravo, alla fine non ho potuto né parlarne, né vedere le foto, niente, ha detto l’attrice.

Secondo lei, la serie televisiva le ha portato così tante conseguenze negative, perché ha dovuto immergersi nel ruolo e nell’atmosfera del progetto per periodi troppo lunghi.

Dopo la fine della stagione 9, Gillian Anderson è rimasta così colpita dalle riprese che ha pensato di non tornare mai più alle serie televisive, ma di concentrarsi sul teatro e sul cinema.

Quando gli X-Files sono finiti, non sapevo se avrei mai voluto essere di nuovo sul set, ha ammesso l’attrice.

Leggi anche: Paris Hilton e Pamela Anderson nel cast del film ispirato alla pandemia.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Gilian Anderson portata all’esaurimento dagli X Files
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST