Gli esseri umani bevevano il latte prima di poterlo digerire.

Tutti gli esseri umani possono digerire il latte durante l'infanzia. Ma la capacità di farlo da adulto si è sviluppata abbastanza di recente, probabilmente negli ultimi 6000 anni.
sei in  Alimentazione

12 mesi fa - 4 Febbraio 2021

Tutti gli esseri umani possono digerire il latte durante l’infanzia. Ma la capacità di farlo da adulto si è sviluppata abbastanza di recente, probabilmente negli ultimi 6000 anni.

Da allora una manciata di mutazioni genetiche ha consentito e consente agli adulti di produrre l’enzima lattasi, che può metabolizzare il lattosio, lo zucchero del latte.

I geni che consentono la cosiddetta persistenza della lattasi si sono diffusi nell’Africa moderna, le cui popolazioni presentano quattro mutazioni per la persistenza in età adulta dell’enzima. Le popolazioni europee, invece, fanno affidamento su una sola mutazione.

Ora, gli scienziati hanno trovato che alcune popolazioni nel Kenya e nel Sudan moderni ingerivano prodotti a base di latte prima che quegli esseri umani sviluppassero il “gene del latte”: se ne nutrivano prima di avere gli strumenti per poterlo digerire correttamente.

Un team di scienziati, come viene riportato su Nature Communications, ha scoperto ciò esaminando otto scheletri ritrovati in Sudan e Kenya: hanno raschiato il tartaro dentale dai denti e hanno cercato proteine specifiche del latte intrappolate all’interno.

I risultati hanno rivelato che queste persone stavano consumando una sorta di prodotto lattiero-caseario almeno 6000 anni fa. “Sembra che la comunità stesse bevendo latte prima di avere la persistenza della lattasi”, afferma Madeleine Bleasdale, coautrice del nuovo lavoro e specialista in proteine antiche presso il Max Planck Institute for the Science of Human History.

Le proteine ritrovate nel tartaro potrebbero provenire da latte, da formaggio o da prodotti a base di latte fermentato come lo yogurt, perché la fermentazione è proprio la strategia che alcune culture usavano e usano tuttora per abbattere la concentrazione di lattosio nel latte, prima di consumarlo.

Ciò rendeva più facile, per le persone ancora senza adattamento genetico, consumare latticini.

Ovviamente quando sono comparse le mutazioni, queste hanno dato a chi le presentava un vantaggio sui loro compagni, perché costui viveva più a lungo e aveva più figli.

Inoltre poteva ottenere nutrimento dai propri animali senza ucciderli, ma semplicemente mungendoli. Questo vantaggio evolutivo ha determinato la diffusione delle mutazioni in tutto il pianeta.

Leggi anche: Saltare la cena potrebbe portare ad un aumento di peso, afferma un nuovo studio
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Gli esseri umani bevevano il latte prima di poterlo digerire.
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST enzima lattasi latte Oggi