Gli scienziati hanno ricostruito digitalmente il cervello di questo dinosauro e hanno fatto alcune scoperte sorprendenti


Gli scienziati hanno ricostruito digitalmente il cervello di questo dinosauro e hanno fatto alcune scoperte sorprendenti

La ricostruzione del cervello del dinosauro

Gli scienziati hanno ricostruito digitalmente il cervello di un dinosauro, rivelando intuizioni “sorprendenti” sulla sua dieta e sul suo comportamento.

Utilizzando tecniche avanzate di imaging e modellazione 3D, i ricercatori dell’Università di Bristol del Regno Unito hanno “ricostruito” il cervello di un Thecodontosaurus, un sauropode che vagava nell’attuale Inghilterra circa 205 milioni di anni fa.

Gli esperti hanno scoperto che, a differenza dei suoi parenti mangiatori di piante Diplodocus e Brontosaurus, il Thecodontosaurus potrebbe aver mangiato carne e avrebbe potuto camminare su due gambe.

“La nostra analisi del cervello del Thecodontosaurus ha scoperto molte caratteristiche affascinanti, alcune delle quali piuttosto sorprendenti”, ha detto in una dichiarazione Antonio Ballell, dottorando presso la School of Earth Sciences dell’Università di Bristol.

“I nostri risultati suggeriscono che questa specie potrebbe aver camminato su due gambe ed essere occasionalmente carnivora”, ha aggiunto Ballell, l’autore principale dello studio.

Il Thecodontosaurus, il cui nome significa “lucertola dai denti incastonati”, era un dinosauro delle dimensioni di un grosso cane e visse nel tardo Triassico.

I dettagli anatomici del dinosauro

Gli esperti hanno estratto digitalmente l’osso dalla roccia e hanno identificato dettagli anatomici sul cervello e l’orecchio interno del dinosauro che non erano ancora stati visti nel fossile.

I ricercatori hanno scoperto che il calco cerebrale della creatura ha rivelato grandi lobi flocculari, che sono importanti per l’equilibrio, indicando che il dinosauro si muoveva su due piedi.

“Questa struttura è anche associata al controllo dell’equilibrio e dei movimenti degli occhi e del collo, suggerendo che il Thecodontosaurus era relativamente agile e poteva mantenere una andatura stabile mentre si muoveva velocemente”, ha detto Ballell.

“Ciò potrebbe anche significare che il Thecodontosaurus potrebbe occasionalmente catturare prede, sebbene la sua morfologia dei denti suggerisca che le piante fossero il componente principale della sua dieta. È possibile che abbia adottato abitudini onnivore “, ha aggiunto.

Gli esperti hanno anche ricostruito le orecchie interne del dinosauro e hanno stimato che il Thecodontosaurus avesse un’elevata frequenza uditiva che gli avrebbe consentito di riconoscere i rumori prodotti da altri animali.

La ricerca

La ricerca è stata pubblicata sullo Zoological Journal of the Linnean Society.

Leggi anche: La Cina pone la sua bandiera comunista sulla luna
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it