“Grasso ma in forma” è un mito quando si parla di salute del cuore, afferma un nuovo studio


“Grasso ma in forma” è un mito quando si parla di salute del cuore, afferma un nuovo studio

Gli effetti negativi dell’eccesso di grasso corporeo sulla salute del cuore non possono essere annullati mantenendo uno stile di vita attivo , secondo una nuova ricerca.

Studi precedenti avevano suggerito che essere fisicamente in forma potesse mitigare gli effetti negativi del sovrappeso sulla salute del cuore, ma non è questo il caso, secondo un nuovo studio nell’European Journal of Preventive Cardiology, una rivista della European Society of Cardiology (ESC ), pubblicato giovedì.

Non si può essere ‘grassi ma sani’. Questa è stata la prima analisi a livello nazionale per dimostrare che essere regolarmente attivi non è in grado di eliminare gli effetti dannosi sulla salute del grasso corporeo in eccesso “, ha detto l’autore dello studio Alejandro Lucia, professore di fisiologia dell’esercizio presso l’Università europea di Madrid.

“I nostri risultati confutano l’idea che uno stile di vita fisicamente attivo possa annullare completamente gli effetti deleteri del sovrappeso e dell’obesità”.

Ricerche precedenti hanno fornito alcune prove che le persone che erano “grasse ma in forma” potrebbero avere una salute cardiovascolare simile a quelle che erano “magre ma inadatte”, ma Lucia ha detto che ciò ha avuto conseguenze non intenzionali.

“Ciò ha portato a proposte controverse di politiche sanitarie per dare priorità all’attività fisica e al fitness al di sopra della perdita di peso”, ha detto. “Il nostro studio ha cercato di chiarire i collegamenti tra attività, peso corporeo e salute del cuore”.

I ricercatori hanno utilizzato i dati di 527.662 adulti lavoratori spagnoli assicurati da una società di prevenzione dei rischi professionali, con un’età media di 42 anni.

Sono stati suddivisi in gruppi in base al livello di attività e gruppi in base al peso corporeo: il 42% dei partecipanti era di peso normale, con un indice di massa corporea (BMI) di 20-24,9; Il 41% era in sovrappeso, BMI 25-29,9; e il 18% era obeso, BMI 30 o superiore.

Quindi i ricercatori hanno esaminato la loro salute cardiovascolare classificandoli per diabete, colesterolo alto e ipertensione, tutti fattori di rischio principali per ictus e infarto.

Dopo aver esaminato le associazioni tra BMI, livello di attività e fattori di rischio, i ricercatori hanno concluso che qualsiasi livello di attività significava che era meno probabile che un individuo avesse uno dei tre fattori di rischio rispetto a nessun esercizio, con il rischio di ipertensione e diabete che diminuisce con l’aumento dei livelli di attività.

“Questo ci dice che tutti, indipendentemente dal loro peso corporeo, dovrebbero essere fisicamente attivi per salvaguardare la loro salute”, ha detto Lucia.

Tuttavia, lo studio ha mostrato un rischio cardiovascolare maggiore per i partecipanti in sovrappeso e obesi rispetto a quelli di peso normale, indipendentemente da quanto esercizio hanno fatto.

I partecipanti che erano obesi e attivi avevano il doppio delle probabilità di avere il colesterolo alto, quattro volte più probabilità di avere il diabete e cinque volte più probabilità di avere la pressione alta rispetto a quelli che erano di peso normale ma inattivi.

“L’esercizio fisico non sembra compensare gli effetti negativi dell’eccesso di peso”, ha detto Lucia. “Questo risultato è stato osservato anche in generale sia negli uomini che nelle donne quando sono stati analizzati separatamente”.

Lucia ha sottolineato che è “altrettanto importante” combattere il grasso, l’obesità e l’inattività.

“La perdita di peso dovrebbe rimanere un obiettivo primario per le politiche sanitarie insieme alla promozione di stili di vita attivi”, ha detto.

Leggi anche: Dieta chetogenica: cos’è e come funziona
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it