Harry e Meghan: tutto quello che c’è da sapere sulla scioccante intervista a Oprah Winfrey


Harry e Meghan: tutto quello che c’è da sapere sulla scioccante intervista a Oprah Winfrey

Razzismo, incomprensioni, rimproveri e estromissioni…queste sono le crudissime rivelazioni fatte da Harry e Meghan a Oprah Winfrey.

Il colloquio bomba iniziato alle 20:00, ora degli States (le due in Italia) dove i giovani rampolli si sono messi a nudo è stato registrato gratuitamente, come sottolineato dalla famosa intervistatrice:

“Voglio sottolineare che Meghan non ha ricevuto alcun compenso per questo colloquio!”

Harry e Meghan: un amore che sfida la corte inglese

La prima a rispondere alle domande è stata Meghan Markle, che si è ritagliata uno spazio tutto per sé assieme a Oprah.

L’ex attrice di “Suits” spiega che, all’inizio, come tutti era affascinata dalla royal family, tanto da immaginarli come personaggi di una favola.

Prima di incontrare Elisabetta II, Harry le insegnò a fare l’inchino nel giardino del Palazzo e racconta:

“Il primo incontro con la Regina fu molto informale, spontaneo. Mi regalò un set formato da una collana e da orecchini di perle. Ho sempre fatto quello che mi veniva chiesto di fare, soprattutto nei rapporti con la stampa. Semplice. Bisogna solo rispondere ‘no’.”

I primi problemi a corte

Ma i problemi all’interno della corte non tardarono ad arrivare:

“Il punto di rottura fu quando scrissero che avevo fatto piangere Kate. Ma era un’invenzione. Anzi, accadde esattamente il contrario. Pochi giorni prima delle nozze Kate fece delle osservazioni molto pesanti su come erano vestite le damigelle e sulla composizione dei fiori. Ci rimasi male e fui io a piangere. In seguito Kate si scusò e la cosa finì lì, ma non per i tabloid che tirarono fuori questa storia mesi dopo.”

Il dolore poi per l’estromissione del piccolo Archie dai titoli reali che gli spettavano, aveva portato Meghan a una inquietudine lancinante:

“Ero incinta da qualche mese di Archie e cominciai a sentire strane conversazioni. A Palazzo c’era chi ipotizzava che mio figlio non avrebbe dovuto ricevere alcun titolo regale. Si chiedevano quanto potesse essere scura la pelle del neonato…e rapidamente questi discorsi alimentarono una campagna denigratoria di stampo razzista.”

“All’inizio tutti mi avevano accolto bene, ma poi scoprii che la realtà era diversa. Non potevo fare nulla. Non potevo dire nulla. Ero stata messa a tacere. Cominciai a preoccuparmi per Archie. Il bambino, senza un titolo regale, non avrebbe avuto diritto ad alcuna tutela per quel che concerne le misure di sicurezza.

Mi preoccupavo per Harry e per le minacce che gli arrivavano. Stavo male. E provavo vergogna ad ammetterlo. Ne discussi con mio marito. Mi rivolsi ai funzionari di corte, chiedendo di farci scudo dai giornali. Ma non accadde nulla. Arrivai al punto di rottura. Volevo andare in ospedale, ma non era così semplice. Non è che dal Palazzo puoi uscire così…Ero incinta ed ero gravemente depressa. Pensavo che non avrei più voluto vivere.”

La rottura definitiva

A questo punto dell’intervista il principe Harry si unisce alle due signore, per sostenere sua moglie Meghan.

Il duca a sorpresa attacca la royal family:

“Cercai di muovere le mie relazioni con la stampa. Ma i membri della famiglia reale hanno un patto non scritto con i tabloid: chi garantisce accesso, ottiene in cambio una copertura stampa di favore. Ne parlai con la mia famiglia. Feci osservare che 72 parlamentari…condannavano la ‘copertura coloniale’ su Meg. Ma nessuno fece nulla. Realizzai che dovevamo andare via da Londra.”

Secondo Harry, il successo che Meghan stava riscuotendo tra la gente, soprattutto dopo il loro tour australiano, aveva iniziato ad infastidire la nobiliare famiglia.

“Mi sentivo intrappolato. Tutta la mia famiglia è intrappolata nel sistema.”

Harry aggiunge che, dopo aver deciso di abbandonare Buckingham Palace, nè la regina Elisabetta nè il padre Carlo li vollero economicamente aiutare e che i primi mesi la coppia si era mantenuta con l’eredità di Diana.

Ecco perché gli attuali contratti milionari con Netflix e Spotify sono stati per loro una manna dal cielo:

“Avevamo bisogno di soldi per pagare la security.”

Gli attuali rapporti con la famiglia reale sembrano troppo compromessi:

“Adesso mi sento spesso con la Regina…con mio padre è più difficile. Speravo avrebbe fatto qualcosa di più per noi, vista l’esperienza complicata che ha vissuto con i tabloid.”

“Con mio fratello William il rapporto è a distanza. Siamo su due binari diversi, ma ho un grande affetto per lui. Penso che mia madre Diana sarebbe molto triste se vedesse tutto ciò.”

L’intervista si è conclusa con Harry e Meghan che si sono detti felicissimi della loro vita coniugale e dell’arrivo imminente della loro secondogenita.

Leggi anche: La conduttrice Judy Finnigan definisce il principe Harry “stupido e viziato” prima dell’intervista di Oprah con Meghan Markle
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: ilgiornale


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it