Haruki Murakami esorta i politici a parlare sinceramente del virus

sei in  Cultura

di  Redazione

Haruki Murakami esorta i politici a parlare sinceramente del virus

4 Gennaio 2021

Condividi

Il romanziere giapponese Haruki Murakami afferma che i politici debbano aiutare a ridurre l’incertezza e la paura del pubblico per il coronavirus e ottenere il sostegno delle persone parlando sinceramente della pandemia.

Murakami, in un programma radiofonico di Capodanno dal vivo di due ore, ha esortato i leader politici a “parlare onestamente dal profondo” alle persone per incoraggiare la loro partecipazione nel rallentare un’ondata di infezioni, che sono sul punto di andare fuori controllo.

I suoi commenti sono arrivati ​​poche ore dopo che la capitale del Giappone ha annunciato che i suoi nuovi casi giornalieri sono saliti a un record di 1.337, in netto rialzo dal precedente massimo di 949 il 26 dicembre.

“Penso che un problema essenziale con il coronavirus sia il nostro futuro incerto, che sta scatenando un senso di paura, rabbia ed evasione tra le persone, che penso sia il pericolo più grande”, ha detto Murakami in una conversazione con uno dei due ospiti.

“Sarebbe difficile per le persone cooperare direttamente con le misure (anti-virus) quando i politici non comunicano con messaggi” con parole che possono raggiungere il cuore delle persone, ha detto Murakami, senza identificare alcun politico per nome.

Il primo ministro Yoshihide Suga e il suo predecessore, Shinzo Abe, sono stati criticati per aver letto attentamente le dichiarazioni scritte dai burocrati durante le conferenze stampa, ripetendo spesso le stesse frasi in risposta alle domande poste dai giornalisti.

Finora il Giappone ha evitato una crescita esplosiva delle infezioni, ma il suo recente aumento ha preoccupato molte persone.

Suga ha preso poche misure contro la pandemia fino a metà dicembre, quando ha sospeso una campagna di promozione di viaggi scontati finanziata dallo stato. È stato anche criticato per aver partecipato a una cena a base di bistecche per otto persone quando il governo sconsigliava feste di più di cinque persone.

Conosciuto per bestseller come “Kafka sulla spiaggia”, “L’uccello che girava le viti del mondo” e “1Q84”, Murakami ha detto durante lo spettacolo che le questioni sollevate dal coronavirus sembrano far parte di sviluppi come globalismo, cambiamento climatico, aumento del populismo e dell’ampliamento della disparità sociale.

Murakami ha ospitato programmi “Murakami Radio” quasi ogni due mesi da agosto 2018 su Tokyo FM. Il programma di giovedì è stato il suo primo spettacolo dal vivo. A maggio, ha ospitato uno spettacolo pre-registrato da casa sua per rallegrare le persone che erano sotto stress durante uno stato di emergenza in alcune parti del Giappone, inclusa Tokyo.

Murakami ha iniziato a scrivere mentre gestiva un jazz bar a Tokyo dopo essersi laureato all’università. Dopo il suo romanzo d’esordio del 1979 “Hear the Wind Sing”, il romanzo del 1987 “Norwegian Wood” divenne il suo primo bestseller, affermandolo come una giovane star letteraria.

Ha scritto storie ispirate da eventi che hanno scosso la società, tra cui l’attacco di gas della metropolitana di Tokyo del 1995 da parte di un culto apocalittico e di un terremoto mortale a Kobe, dove è cresciuto.

Leggi anche: Le serie TV tratte dai libri in arrivo nel 2021
Seguiteci su Facebook & Twitter

Cultura

Le statue di Michelangelo a Firenze sono state restaurate con un gel a base di batteri La casa di Agatha Christie viene venduta in Inghilterra ed il sindaco della città vuole farci un museo sulla famosa scrittrice
leggi articoli di  Cultura
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cultura
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST COVID-19 Haruki Murakami Oggi pandemia