I suoni e l’odore della campagna sono “patrimonio sensoriale”: da oggi tutelati per legge in Francia

La Francia ha varato una legge a tutela delle sue zone rurali, in seguito alle lamentele su rumori e odori tipici della campagna
sei in  Green

12 mesi fa - 25 Gennaio 2021

I galli che cantano all’alba, le rane che gracidano, il tintinnare delle campane di una mucca e l’odore del letame. Da oggi Parlamento francese ha approvato in via definitiva una legge a tutela del “patrimonio sensoriale della campagna”, con voto finale all’unanimità del Senato.

La bellezza della campagna, patrimonio da difendere

Il disegno di legge che ha deciso di inserire i suoni e gli odori della campagna come bene comune della Nazione francese è stato proposto dal deputato della Lozère Pierre Morel-A-L’Huissier.

Questa decisione è nata soprattutto dall’intento di disinnescare i preconcetti nei cittadini sui cattivi odori e i rumori presenti nei casali e nelle fattorie.

Negli ultimi dieci anni, infatti, sono state mosse in Francia ben 18.000 azioni legali per controversie relative al fastidio al fastidio acustico e olfattivo delle campagne.

Il gallo Maurice è il simbolo della cultura rurale francese

Ora che esiste un “patrimonio sensoriale” protetto, sarebbe stato felice Maurice dell’Ile d’Oléron, il famoso gallo che nel 2019 era stato al centro di un conflitto legale tra vicini che si lamentavano dei suoi gorgheggi mattutini.

All’epoca un tribunale di Rochefort respinse le denunce di inquinamento acustico e ordinò ai vicini di pagare circa 1.000 euro di danni.

Nel corso del processo la proprietaria di Maurice ribadì la necessità di proteggere la campagna e di assecondare i bisogni degli animali presenti.

E dello stesso avviso sull’importanza di tutelare la tradizionale canto del gallo era stato il sindaco del bucolico paesino Christophe Sueur.

Maurice è ormai tristemente deceduto, ma l’ex deputato radicale Joël Giraud lo ha ricordato proprio ieri, nel tweet che celebra la nuova legge sulla bellezza della campagna, scrivendo:

“Una vittoria postuma per Maurice il gallo, simbolo della vita contadina!”

Leggi anche: Adidas: la rivoluzione green 2021, dai tessuti eco-sostenibili alle scarpe vegane
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

I suoni e l’odore della campagna sono “patrimonio sensoriale”: da oggi tutelati per legge in Francia
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Green Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin