Il Consiglio di vigilanza sostiene la decisione di sospendere gli account di Trump

La sospensione degli account Facebook e Instagram dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stata sostenuta anche dal Consiglio di sorveglianza di Facebook.
sei in  Mondo

7 mesi fa - 5 Maggio 2021

Il Consiglio di vigilanza sostiene la decisione di sospendere gli account di Trump.

La sospensione degli account Facebook e Instagram dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stata sostenuta anche dal Consiglio di sorveglianza di Facebook.

Tuttavia, il consiglio ha criticato il blocco permanente degli account in quanto oltre l’ambito delle normali sanzioni di Facebook.

Il consiglio ha ordinato a Facebook di rivedere la decisione e giustificare una risposta proporzionata che vale anche per gli utenti ordinari.

Il Consiglio di Sorveglianza ha affermato che la decisione iniziale di sospendere definitivamente Trump era a tempo indeterminato e non standard e che la risposta dovrebbe essere in linea con le regole che si applicano agli altri utenti della piattaforma.

La decisione significa che la sospensione di Trump rimane in vigore per ora.

Gli account dell’ex presidente su entrambi i social network sono stati sospesi a gennaio in seguito alle rivolte di Capitol Hill.

Trump, nel frattempo, ha il suo account Twitter bloccato.

Indicata come la Corte Suprema di Facebook, è stata creata per pronunciarsi su decisioni difficili o controverse prese da Facebook.

È stata fondata dal capo di Facebook Mark Zuckerberg ma opera come entità indipendente, sebbene gli stipendi e altri costi siano coperti da Facebook.

È composta da giornalisti, attivisti per i diritti umani, avvocati e accademici.

Il Consiglio di vigilanza quindi sostiene la decisione di sospendere gli account di Trump.

Leggi anche: Twitter sospende definitivamente l’account di Donald Trump.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Il Consiglio di vigilanza sostiene la decisione di sospendere gli account di Trump
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST