Il segreto del cacao

sei in  Salute

di  Redazione

Il segreto del cacao

3 Gennaio 2021

Condividi

Prove emergenti suggeriscono che le diete ricche di flavanoli, sostanze che hanno dimostrato possedere proprietà vasodilatatrici sulle arterie periferiche, proteggono dall’invecchiamento cognitivo, ma i meccanismi rimangono poco chiari.

Nelle fave di cacao, come anche in altre bacche, uva, mele, tè e comunque genericamente in frutta e verdura, sono presenti alte concentrazioni di flavanoli.

L’importanza del cacao

Recentemente un piccolo studio in 18 uomini sani, di età compresa tra 18 e 40 anni, ha chiaramente dimostrato che bere bevande al cacao con alti livelli di flavanoli aumenta l’ossigenazione del cervello e migliora le prestazioni in un compito cognitivo complesso.

Mentre non si osservava nessuna sostanziale variazione nello svolgimento delle attività più semplici, per quanto riguardava invece i compiti di maggiore complessità la velocità di esecuzione aumentava in media dell’11% dopo aver bevuto la bevanda.

E’ da notare che questo effetto si è verificato però in giovani adulti sani e non sappiamo quindi se questi benefici si avranno anche in soggetti anziani, che hanno sicuramente un sistema vascolare cerebrale meno reattivo. Inoltre non sappiamo se l’effetto sulle prestazioni cognitive sia duraturo e possa prevenire il declino cognitivo e la demenza assumendo la sostanza a lungo termine.

“Tuttavia –sostiene Yuko Hara direttrice di Aging and Alzheimer’s Prevention presso l’Alzheimer’s Drug Discovery Foundation- questi risultati sono incoraggianti e in linea con altri risultati delle ricerche che suggeriscono che il cacao aumenta il flusso sanguigno al cervello e può migliorare leggermente alcune funzioni cognitive.

Il tipo di cioccolata

” Se stai pensando di introdurre più cacao nella tua dieta, ricorda che il contenuto di flavanoli varia a seconda del tipo di prodotto: il cioccolato fondente ha livelli più elevati di flavanoli rispetto al cioccolato al latte e bianco. Vale anche la pena prestare attenzione al fatto che il prodotto a base di cacao non abbia subito una lavorazione cosiddetta Dutch (olandese), o alcalinizzazione, che riduce l’acidità e l’amaro, ma riduce anche la quantità di flavanoli del 60/90%.

” E la moderazione è fondamentale poiché alcuni prodotti a base di cacao, come le barrette di cioccolato, hanno spesso un alto contenuto di grassi e calorie, che possono annullare i benefici per la salute”.

Leggi anche: Ecco perché la Vitamina D è importante nella lotta contro il Covid
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Salute

Ayurvedica: principi e benefici Yoga, i benefici su mente e corpo
leggi articoli di  Salute
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Salute
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cacao funzioni cognitive Oggi