In Giappone si muore più di suicidio che di Covid.


In Giappone si muore più di suicidio che di Covid.

Suicidio e Covid

Gli esperti hanno avvertito che questa pandemia potrebbe portare a una crisi mondiale della salute mentale. La disoccupazione di massa, l’isolamento sociale e l’ansia stanno mettendo a dura prova le persone a livello globale.

In Giappone, le statistiche del governo mostrano che il suicidio ha causato più vittime a ottobre di quante ne abbia fatte il Covid-19 durante l’intero anno fino ad oggi. Il numero mensile di suicidi giapponesi è salito a 2.153 in ottobre, secondo l’Agenzia nazionale di polizia giapponese.

I suicidi e il Giappone

Sebbene le ragioni dell’alto tasso di suicidi in Giappone siano complesse, i lunghi orari di lavoro, la pressione scolastica, l’isolamento sociale e uno stigma culturale intorno ai problemi di salute mentale sono stati tutti citati come fattori che contribuiscono.

Ma per i 10 anni precedenti al 2019, il numero di suicidi era diminuito in Giappone, scendendo a circa 20.000 l’anno scorso, secondo il ministero della salute, il numero più basso da quando le autorità sanitarie del paese hanno iniziato a tenere i registri nel 1978.

Le donne e il suicidio

La pandemia sembra aver invertito questa tendenza e l’aumento dei suicidi ha colpito in modo sproporzionato le donne. Sebbene rappresentino una percentuale minore dei suicidi totali rispetto agli uomini, il numero di donne che si suicidano è in aumento.

A ottobre, i suicidi tra le donne in Giappone sono aumentati di quasi l’83% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Per fare un confronto, i suicidi maschili sono aumentati di quasi il 22% nello stesso periodo di tempo.

Ci sono molte potenziali ragioni per questo. Le donne rappresentano una percentuale maggiore di lavoratori part-time nei settori alberghiero, della ristorazione e del commercio al dettaglio, dove i licenziamenti sono stati tantissimi.

In uno studio globale su oltre 10.000 persone, condotto dall’organizzazione umanitaria internazionale senza scopo di lucro CARE, il 27% delle donne ha riportato un aumento dei problemi di salute mentale durante la pandemia, rispetto al 10% degli uomini.

Leggi anche: Zoya Manaenko, la donna che castra i pedofili in Kazakistan
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it