Joan Baez ha compiuto 80 anni: “Non suono più ma non smetto di lottare”

Joan Baez, la cantante folk che ha ieri ha compiuto gli anni, ha abbandonato il palcoscenico musicale per dedicarsi alla pittura
di redazione
2 settimane fa
11 Gennaio 2021

Ha compiuto proprio ieri, 9 gennaio, i suoi splendidi 80 anni Joan Baez.

La regina del folk che dal 2018 ha dovuto abbandonare le scene a causa di un abbassamento delle corde vocali, adesso si sta gioiosamente dedicando alla pittura.

Chi è Joan Baez

Nata a New York nel 1941 da padre di origine messicana, fisico e professore al MIT e madre scozzese, Joan aveva mosso i primi passi in musica alla fine degli anni ’50 a Harvard Square.

Dopo le sue prime esibizioni insieme a Bob Dylan, all’epoca anche suo compagno, l’artista ha poi prestato la voce a brani iconici che hanno accompagnato le proteste contro il razzismo e la guerra del Vietnam, come l’iconica “We Shall Overcome“, brano di accompagnamento alla marcia del 1963 a Washington di Martin Luther King.

Proprio a causa del suo forte impegno politico, la pasionaria Baez venne coinvolta nel 1972, a Hanoi, nel “Bombardamento di Natale” che per undici giorni la costrinse a restare ostaggio nel bunker del Metropole Hotel, come raccontato poi nell’album “Where Are You Now, My Son?“.

Più di recente la cantautrice ha sostenuto le proteste contro l’invasione dell’Iraq e contro la costruzione in Dakota dell’oleodotto nella riserva Sioux di Standing Rock.

L’ultimo album pubblicato è di tre anni fa, “Whistle Down the Wind”, seguito da una tournée internazionale intitolata “Fare thee Well”, commuovente commiato ai suoi fan che ha avuto anche tra le sue tappe principali Roma.

Il dolce pensiero di Joan Baez per l’Italia stretta dalla morsa del COVID-19

Rattristata per le precarietà che stiamo vivendo in questi mesi a causa della pandemia, Joan Baez nei mesi scorsi ha dedicato all’Italia la sua versione di “Un Mondo d’Amore” di Gianni Morandi, individuando nel nostro Paese stritolato dalla morsa del COVID-19 “una fonte di ispirazione per tutto il mondo.”

In merito all’amore dell’artista americana per la nostra Nazione, fa sorridere il suo divertito racconto sul disamore dei suoi amici italiani per il caffè americano:

“Voi italiani non amate molto il caffè americano. Ho imparato da amici italiani quanto il mio caffè sia cattivo. Ogni volta che glielo offrivo, loro rifiutavano sempre. Alla fine un giorno ho messo nella caffettiera tanto caffè quanto un essere umano ne potesse stipare e loro, finalmente, hanno esclamato: ‘Questo sì che è buono!’ (esclama in italiano, ndr)”.

Leggi anche: Nicki Minaj risarcisce Tracy Chapman di 450.000 dollari. Ecco perché
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!