Kate Winslet sulla sua carriera: “Sono solo una precaria della classe operaia che ha avuto fortuna”

L'attrice inglese Kate Winslet a ruota libera sulla sua carriera artistica e il bullismo ai tempi di Titanic
sei in  Attori

12 mesi fa - 17 Gennaio 2021

La talentuosissima attrice Kate Winslet ha da poche ore rilasciato una lunga e toccante intervista alla rivista americana Variety in merito non soltanto ai suoi progetti lavorativi futuri ma ad alcuni particolari intimi sulla sua vita privata.

Kate Winslet: dalla classe operaia a Hollywood

Classe 1975, l’attrice nata a Reading, nel Berkshire, è sicura che il suo successo iniziale sia stato dovuto solamente a una inaspettata fortuna:

“C’è questa concezione che gli attori inglesi siano tutti addestrati. Ci è stato insegnato a parlare bene, ad agire, proiettare e recitare. Io non sono così. L’unico motivo per cui parlo bene è che mia nonna da parte di madre è andata alla scuola di recitazione e le è stato insegnato di parlare bene. Io sono una precaria della classe operaia che è stata fottutamente fortunata.”

Il body shaming ai tempi di Titanic

La Winslet è salita alla ribalta a soli 21 anni grazie all’iconico film di James Cameron “Titanic“.

In quel periodo divenne bersaglio della stampa per il suo peso:

“Dopo aver girato ‘Titanic’ sono entrata in modalità autoprotettiva. È stato come passare dalla notte al giorno da un istante all’altro. Ho dovuto sottostare a molti controlli personali sul fisico, sono stata molto criticata e la stampa britannica è stata piuttosto scortese con me. Ad essere onesta, mi sono sentita vittima di bullismo. Ricordo di aver pensato ‘questa cosa è orribile e spero che passi’. Poi è sicuramente passata, ma mi ha fatto capire che, se questo significava essere famosi, non ero pronta per essere famosa, decisamente no.”

L’attrice è riuscita però coraggiosamente a superare l’onta del body shaming grazie a pellicole successive di gran valore (‘Neverland’, ‘The Reader’, ‘Revolutionary Road’) che hanno reso omaggio alla sua bravura:

‘Eternal Sunshine of the Spotless Mind’(‘Se mi lasci ti cancello’ in italiano) è un film meraviglioso ed è stato il punto di svolta più grande per me perché è stato allora che le persone hanno smesso di vedermi come la “rosa inglese in corsetto”. La gente ha visto che ero capace di altre dimensioni.”

Kate Winslet è attualmente considerata una delle favorite all’Oscar di quest’anno per il suo ruolo da protagonista in ‘Ammonite’ di Francis Lee.

Leggi anche: Joan Baez ha compiuto 80 anni: “Non suono più ma non smetto di lottare”
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Kate Winslet sulla sua carriera: “Sono solo una precaria della classe operaia che ha avuto fortuna”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attori Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin