La band dei Nirvana accusata di aver copiato un’illustrazione di Charles Wilfrid Scott-Giles

Jocelyn Bundy, nipote dell'artista, ha affermato che uno dei loghi del gruppo è un'illustrazione per la Divina Commedia di Dante Alighieri, che suo nonno ha creato.
di  redazione
4 giorni fa - 4 Maggio 2021

La band dei Nirvana accusata di aver copiato un’illustrazione di Charles Wilfrid Scott-Giles

Gli eredi dell’artista britannico Charles Wilfrid Scott-Giles sostengono che il gruppo dei Nirvana si sia appropriato della sua illustrazione per la Divina Commedia di Dante Alighieri.

La nipote dell’artista, Jocelyn Bundy, è sicura che uno dei loghi dei Nirvana i simile ad un’immagine dei cerchi dell’inferno che suo nonno ha creato.

Il gruppo ha utilizzato questo design su copertine, toppe, tazze e altri prodotti.

Bundy ha già citato in giudizio il gruppo.

Secondo la sua dichiarazione, i musicisti hanno iniziato a vendere prodotti con l’illustrazione incriminata di suo nonno nel 1989 e l’artista stesso è morto nel 1982.

La donna afferma di aver visto per la prima volta il plagio solo nel gennaio 2021. La nipote dell’artista britannico Charles Wilfried Scott-Giles ha accusato il gruppo dei Nirvana di plagio.

Jocelyn Bundy ha affermato che uno dei loghi dei Nirvana è un’illustrazione per la Divina Commedia di Dante Alighieri, che suo nonno ha creato.

Questo disegno è stato utilizzato sulle copertine, toppe, tazze e altri prodotti della band. Ora il caso è nelle mani della Giustizia e la band dei Nirvana dovraà difendersi dopo che è stata accusata di aver copiato un’illustrazione di Charles Wilfrid Scott-Giles per la Divina Commedia di Dante Alighieri

Leggi anche: La nipote di una vittima di Charles Manson è stata pugnalata a morte.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Musica Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST