La Cina considera nuove azioni per sollevare il tasso di natalità in calo

La Cina sta prendendo in considerazione misure aggiuntive per aumentare il suo tasso di natalità in calo, più di quattro anni dopo la fine della sua controversa politica del figlio unico.
sei in  Mondo

11 mesi fa - 19 Febbraio 2021

La Cina sta prendendo in considerazione misure aggiuntive per aumentare il suo tasso di natalità in calo, più di quattro anni dopo la fine della sua controversa politica del figlio unico.

Per decenni, la Cina ha imposto controlli rigorosi sulle nascite aggiuntive nel nome della conservazione delle scarse risorse per la sua fiorente economia. Ma il suo crollo della natalità è ora visto come una grave minaccia per il progresso economico e la stabilità sociale.

Ieri, la Commissione sanitaria nazionale ha rilasciato una dichiarazione in cui afferma che condurrà ricerche per “stimolare ulteriormente il potenziale di nascita”.

Ha affermato che l’iniziativa si concentrerà prima sulla Cina nord-orientale, l’ex cuore industriale del paese che ha visto un forte calo della popolazione poiché i giovani e le famiglie partono per migliori opportunità altrove.

La regione che comprende le tre province di Liaoning, Jilin e Heilongjiang ha visto la sua popolazione totale diminuire per il settimo anno consecutivo di 427.300 unità nel 2019 rispetto al 2018.

Le autorità hanno detto la scorsa settimana che le nuove nascite registrate sono diminuite del 15,3%.

La Cina ha abbandonato la sua politica del figlio unico nel 2016 per consentire alle famiglie di avere un figlio in più. Tuttavia, la mossa ha avuto solo un effetto temporaneo sul tasso di natalità, con molte coppie che citano l’alto costo di crescere i figli e altre barriere economiche e sociali nel decidere di non avere più figli.

Gli esperti hanno chiesto ulteriori riforme a causa delle preoccupazioni economiche e del problema dell’invecchiamento della popolazione.

La Cina aveva una popolazione di 1,34 miliardi nel 2010 con un tasso di crescita della natalità annuale dello 0,57%, in calo rispetto all’1,07% di un decennio prima, secondo i dati dell’ufficio statistico.

L’ultimo censimento è stato condotto nella seconda metà dello scorso anno e i risultati non sono ancora stati resi noti.

Un rapporto delle Nazioni Unite afferma che l’India dovrebbe superare la Cina come paese più popoloso del mondo entro il 2027.

Leggi anche: La ‘figlia segreta’ di Putin è convinta che il Covid sia stato creato per decimare la popolazione mondiale
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

La Cina considera nuove azioni per sollevare il tasso di natalità in calo
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cina natalità Oggi