La guerra tra israeliani e palestinesi a Gerusalemme: Città Santa e della Pace dove convivono cattolici, ebrei e mussulmani

La città santa di Gerusalemme è da giorni sotto i riflettori a causa dei numerosi scontri tra israeliani e palestinesi
sei in  Mondo

7 mesi fa - 13 Maggio 2021

La guerra tra israeliani e palestinesi a Gerusalemme: Città Santa e della Pace dove convivono cattolici, ebrei e mussulmani.

La città santa di Gerusalemme è da giorni sotto i riflettori a causa dei numerosi scontri tra israeliani e palestinesi.

Perché Gerusalemme, la città santa, è così importante per israeliani e palestinesi?

Conosciuta in ebraico come Yerushalayim e in arabo come al-Quds, Gerusalemme è una delle città più antiche del mondo.

Di tanto in tanto è stata invasa, distrutta e ricostruita e in ogni strato della sua terra si svelano parti del passato e della storia.

Il centro storico è costituito da un labirinto di vicoli stretti e dall’architettura storica che caratterizza i suoi quattro quartieri:

cristiano, musulmano, ebraico e armeno, dove ogni quartiere rappresenta la propria popolazione.

I cristiani hanno due quartieri, tra i quali gli armeni, il cui quartiere, il più piccolo dei quartieri, è uno dei centri armeni più antichi del mondo.

È estremamente singolare che la loro comunità abbia preservato la cultura e la civiltà uniche all’interno della Chiesa e del Monastero di San Giacomo, che comprende la maggior parte delle loro parti.

All’interno del quartiere cristiano si trova la Chiesa del Santo Sepolcro, un importante luogo di pellegrinaggio per i credenti cristiani di tutto il mondo perché si pensa che sia il luogo della morte, crocifissione e risurrezione di Gesù.

La chiesa è gestita congiuntamente da rappresentanti di varie confessioni cristiane, principalmente il Patriarcato greco ortodosso; frati francescani della Chiesa cattolica romana e del Patriarcato armeno, ma anche dagli etiopi e dalla Chiesa siro-ortodossa.

È una delle principali destinazioni di pellegrinaggio per milioni di cristiani in tutto il mondo che visitano la tomba vuota di Gesù e cercano conforto in quel luogo.

Il quartiere musulmano è il più grande dei quattro quartieri di Gerusalemme e ospita il santuario della Cupola della Roccia; così come la Moschea di al-Aqsa, in un luogo noto ai musulmani come Haram al-Sharif.

La moschea è il terzo luogo più sacro dell’Islam poiché i musulmani credono che il profeta Muhammad sia arrivato qui dalla Mecca e abbia pregato con le anime di tutti i profeti.

A pochi passi di distanza, il Tempio della Cupola Rocciosa custodisce la pietra, dove i musulmani credono che Maometto sia asceso al cielo.

I credenti musulmani visitano il santuario tutto l’anno, ma ogni venerdì durante il mese sacro del Ramadan, centinaia di migliaia di musulmani vengono a pregare nella moschea.

Il quartiere ebraico ospita il Muro Occidentale, un residuo del muro di contenimento della montagna che un tempo ospitava il Tempio Sacro.

Gli ebrei credono che questa fosse la pietra angolare del mondo e che Abramo si preparasse a sacrificare suo figlio Isacco. Molti ebrei credono che la Cupola della Roccia sia il Luogo Sacro dei Santi.

Questo luogo è gestito dal Rabbino del Muro Occidentale e ospita milioni di visitatori ogni anno.

I credenti ebrei di tutto il mondo visitano questo luogo per pregare e connettersi con la loro eredità, specialmente durante le feste.

La guerra tra israeliani e palestinesi a Gerusalemme: Città Santa e della Pace dove convivono cattolici, ebrei e mussulmani

Leggi anche: Gerusalemme con i luoghi di culto di musulmani, ebrei e cristiani: ancora scontri tra israeliani e palestinesi alla moschea di Al-Aqsa.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

La guerra tra israeliani e palestinesi a Gerusalemme: Città Santa e della Pace dove convivono cattolici, ebrei e mussulmani
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Mondo Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST