Considerata una “maledizione”, la modella albina di “Vogue” stupisce per la sua bellezza

I genitori di Xuel l'hanno abbandonata alla porta di un orfanotrofio perché era albina, e questa malattia genetica è considerata una maledizione in Cina.
di  redazione
5 giorni fa - 3 Maggio 2021

Considerata una “maledizione”, la modella albina di “Vogue” stupisce per la sua bellezza.

Pelle bianca, capelli dorati e sorriso sono le caratteristiche che distinguono dagli altri la modella albina di rara bellezza.

Xueli è una modella di “Vogue”, ma la sua vita non è sempre stata sotto le luci della fama e della modella.

I genitori di Xuel l’hanno abbandonata alla porta di un orfanotrofio perché era albina, e questa malattia genetica è considerata una maledizione in Cina.

È proprio questa bellissima “maledizione” che ha fatto distinguere Xuel dagli altri e già all’età di 16 anni inizia la carriera di modella entrando a far parte di Vogue.

“Nella modellazione, essere diversi è una benedizione e non una maledizione”, ha detto il modello cinese.

“Amo la modellazione e attraverso di essa voglio promuovere che essere albino non è una maledizione, ma semplicemente una malattia genetica”.

La modella albina è stata adottata all’età di 3 anni da una famiglia nei Paesi Bassi e da allora vive felicemente.

Sia l’aspetto che il nome dell’adorabile ragazzina sono molto speciali, Xeu significa neve e Li è bellissima.

Essere diversi non è una maledizione ma la più grande benedizione. Oggi la modella albina stupisce per la sua bellezza.

Leggi anche: Iva Zanicchi su Tommaso Zorzi: “Pensavo fosse un ragazzo molto giovane, invece mi ha stupita”.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Donna Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST