Considerata una “maledizione”, la modella albina di “Vogue” stupisce per la sua bellezza

I genitori di Xuel l'hanno abbandonata alla porta di un orfanotrofio perché era albina, e questa malattia genetica è considerata una maledizione in Cina.
sei in  Donna

7 mesi fa - 3 Maggio 2021

Considerata una “maledizione”, la modella albina di “Vogue” stupisce per la sua bellezza.

Pelle bianca, capelli dorati e sorriso sono le caratteristiche che distinguono dagli altri la modella albina di rara bellezza.

Xueli è una modella di “Vogue”, ma la sua vita non è sempre stata sotto le luci della fama e della modella.

I genitori di Xuel l’hanno abbandonata alla porta di un orfanotrofio perché era albina, e questa malattia genetica è considerata una maledizione in Cina.

È proprio questa bellissima “maledizione” che ha fatto distinguere Xuel dagli altri e già all’età di 16 anni inizia la carriera di modella entrando a far parte di Vogue.

“Nella modellazione, essere diversi è una benedizione e non una maledizione”, ha detto il modello cinese.

“Amo la modellazione e attraverso di essa voglio promuovere che essere albino non è una maledizione, ma semplicemente una malattia genetica”.

La modella albina è stata adottata all’età di 3 anni da una famiglia nei Paesi Bassi e da allora vive felicemente.

Sia l’aspetto che il nome dell’adorabile ragazzina sono molto speciali, Xeu significa neve e Li è bellissima.

Essere diversi non è una maledizione ma la più grande benedizione. Oggi la modella albina stupisce per la sua bellezza.

Leggi anche: Iva Zanicchi su Tommaso Zorzi: “Pensavo fosse un ragazzo molto giovane, invece mi ha stupita”.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Considerata una “maledizione”, la modella albina di “Vogue” stupisce per la sua bellezza
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Donna Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST