La Repubblica Democratica del Congo segnala un nuovo caso di Ebola, mesi dopo la fine della sua ultima epidemia

Una donna ha contratto l'Ebola ed è morta nella Repubblica Democratica del Congo, segnando il primo caso da quando il paese dell'Africa centrale ha concluso la sua ultima epidemia lo scorso anno, ha detto il ministero della salute.
sei in  Salute

11 mesi fa - 8 Febbraio 2021

Una donna ha contratto l’Ebola ed è morta nella Repubblica Democratica del Congo, segnando il primo caso da quando il paese dell’Africa centrale ha concluso la sua ultima epidemia lo scorso anno, ha detto il ministero della salute.

La donna è stata trovata con i sintomi del virus nel comune di Biena, vicino alla città di Butembo, il 1 ° febbraio, ed è morta in ospedale il 3 febbraio. Era sposata con un uomo che aveva contratto il virus in una precedente epidemia.

“Il team di risposta provinciale è già al lavoro. Sarà supportato dal team di risposta nazionale che visiterà a breve Butembo”, ha detto il ministero in un comunicato.

L’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) afferma di aver monitorato più di 70 contatti della donna. Anche i luoghi che ha visitato vengono disinfettati.

Non è ancora chiaro se questo caso segna l’inizio di una nuova epidemia o se si tratta di una riacutizzazione gestibile dall’ultima. I campioni della donna sono stati inviati nella capitale della Repubblica Democratica del Congo Kinshasa per confermare il collegamento al precedente focolaio.

“Non è insolito che si verifichino casi sporadici a seguito di una grave epidemia”, ha affermato l’OMS in un comunicato. Ha aggiunto che gli epidemiologi dell’OMS stanno indagando sul campo, ma che gli sforzi di risposta alle emergenze sono stati ostacolati dalla continua insicurezza nella regione.

L’emergere di più casi potrebbe complicare gli sforzi per sradicare il Covid-19, che ha infettato 23.600 persone e ne ha uccise 681 nella Repubblica Democartica del Congo. Una campagna di vaccinazione contro il coronavirus dovrebbe iniziare nella prima metà di quest’anno.

Tuttavia, un vaccino contro l’Ebola e un sistema sanitario ben addestrato significa che il paese è più che mai posizionato per affrontare le epidemie, anche in contesti urbani.

L’Ebola ha un tasso di mortalità molto più alto del Covid-19, ma a differenza del coronavirus non viene trasmesso da portatori asintomatici. E le lezioni apprese dalla lotta con quei molteplici focolai hanno aiutato gli sforzi per fermare la diffusione del coronavirus, dicono gli esperti.

Leggi anche: L’UE segnala: in 8 mesi del 2020 quasi 300.000 morti in più.
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

La Repubblica Democratica del Congo segnala un nuovo caso di Ebola, mesi dopo la fine della sua ultima epidemia
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Salute Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST ebola Oggi