L’almanacco di oggi (3 aprile) (1948)
Cultura

L’almanacco di oggi (3 aprile) (1948)

L’almanacco di oggi (3 aprile 1948)

L’almanacco si soffermerà su un fatto avvenuto oggi (3 aprile)…però nel 1948. Vediamo assieme qual è!

3 aprile 1948: viene firmato il Piano Marshall.
Il Piano Marshall fu firmato il 3 aprile 1948 dall’allora presidente democratico degli Stati Uniti Harry Truman.

Il programma di sostegno ai Paesi europei al termine del secondo conflitto mondiale è passato alla storia col nome del segretario di Stato Usa George Marshall nominato nel 1947 i per realizzare il più grande programma di cooperazione internazionale della storia.

Tra i motivi che portarono a questa decisione sicuramente il timore che l’Europa cadesse sotto il dominio sovietico (per questa ragione nel 1949 fu istituita anche la NATO, con 12 stati aderenti). Oltre all’obiettivo di contenimento dell’influenza sovietica, c’era sicuramente quello di ricostruire l’Europa, evitando la sua frammentazione e l’instabilità politica e quello di aprire un mercato per l’economia USA.

Il Piano autorizzava l’invio di ingenti aiuti finanziari ai Paesi dell’Europa occidentale e prevedeva lo stanziamento di oltre 14 miliardi di dollari complessivi di aiuti, in quattro anni, per rilanciare le disastrate economie del Vecchio Continente.

Il Piano fu innanzitutto un aiuto alimentare, in quanto gli Stati Uniti spedirono 16,5 milioni di tonnellate di cibo, principalmente grano, ai Paesi alleati tra cui anche l’Italia, ma anche forniture di carbone, acciaio, petrolio, fertilizzanti, macchinari industriali e risorse finanziarie (prestiti e sovvenzioni a stati e imprese).

L’Italia fu il quarto Paese più aiutato in termini di valore economico, con poco più di 1,2 miliardi di dollari ricevuti. il sostegno maggiore fu per il settore industriale, mentre furono esclusi dagli aiuti i settori dell’energia (petrolio) e il trasporto aereo.

Ma il Piano Marshall (terminato nel 1951) non era rivolto soltanto a fronteggiare le contingenze del momento, quanto piuttosto ad avviare un processo di trasformazione strutturale dell’economia dei singoli Paesi, possibilmente orientandola ad una logica di mercato e ad una partnership industriale e commerciale sempre più stretta sulla rotta atlantica.

Il Piano Marshall è stato un esempio di programmazione, di capacità di analisi economica, politica e amministrativa e di visione strategica, dovuta all’azione di tre comitati istituiti da Truman: il primo per analizzare la compatibilità con le risorse nazionali; il secondo per analizzare l’impatto sull’economia americana; il terzo per analizzare i confini dell’assistenza a paesi stranieri, con attenzione alla sicurezza nazionale.

Il 10 dicembre 1953 George Marshall ricevette il premio Nobel per la pace.

Leggi anche: Lisa Pfaff, la mamma che combatte per il trapianto di faccia del figlio dopo che è sopravvissuto a un tentativo di suicidio

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it