Lanciata la prima vendita di ristoranti solo in criptovalute negli Stati Uniti

Il proprietario di un bar della Grande Mela si sta ritirando e punta su Bitcoin con quella che potrebbe essere la prima vendita in criptovalute negli Stati Uniti.
di redazione
1 settimana fa
11 Gennaio 2021

La vendita in criptovalute

Il proprietario di un bar della Grande Mela si sta ritirando e punta su Bitcoin con quella che potrebbe essere la prima vendita in criptovalute negli Stati Uniti.

Questa settimana, Patrick Hughes ha messo in vendita i suoi locali a Hell’s Kitchen, Hellcat Annie e Scruffy Duffy. Il prezzo: 25 Bitcoin o 800 token Ethereum per entrambi, un valore di circa $ 875.000 dagli attuali prezzi delle criptovalute.

“Crypto è in fiamme, è una valuta calda”, ha detto Hughes, 56 anni, un nativo del Queens che ora risiede a Ho-Ho-Kus, NJ, e la cui famiglia lavora nel settore dei bar di Manhattan dal 1970. “È decentralizzato. È globale”.

Alimentato dal debito in continua crescita e dalla paura di un dollaro americano svalutato, Hughes è tra gli innumerevoli investitori, istituzioni e americani di tutti i giorni che vedono la criptovaluta come un’alternativa legittima al dollaro.

Alternativa al dollaro?

Il giocatore della NFL (lega di football americana) Russell Okung ha appena ricevuto la sua richiesta di essere pagato in Bitcoin soddisfatta dai Carolina Panthers. PayPal ha introdotto uno scambio di criptovalute alla fine dell’anno scorso.

La vendita di Hellcat Annie e di Scruffy Duffy potrebbe segnare un nuovo capitolo nell’ascesa delle criptovalute.

“Non sono a conoscenza di altri bar o ristoranti che sono stati venduti solo per criptovaluta”, ha affermato Charles Cascarilla, CEO di Paxos Trust Company, specializzata in infrastrutture di criptovaluta.

“Ma sempre più persone guardano alle criptovalute come a uno strumento monetario. Siamo davvero a un punto critico della sua accettazione”.

Prima della pandemia, Hughes impiegava 50 persone nei suoi due stabilimenti. Ora è sceso a “cinque o sei”, ma ha detto di essere sopravvissuto meglio di molti, in gran parte rimanendo chiuso per la maggior parte del 2020.

Leggi anche: Ecco alcuni alimenti che dovreste acquistare durante una quarantena (grazie alla loro lunga durata)
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Temi di questo post