Le tragedie della vita reale di Viggo Mortensen hanno ispirato un nuovo film sulla demenza

sei in  Cinema

di  Redazione

Le tragedie della vita reale di Viggo Mortensen hanno ispirato un nuovo film sulla demenza

4 Febbraio 2021

Condividi

Viggo Mortensen, che ha perso entrambi i genitori a causa di complicazioni legate alla demenza, ha cercato di esorcizzare il trauma della vita reale quando ha scritto il suo nuovo film “Falling”.

Nel film, diretto anche da Mortensen, interpreta John, un uomo gay, che accoglie e si prende cura del suo padre conservatore, Willis (Lance Henriksen), che sta combattendo la demenza.

L’attore di 62 anni era inizialmente restio nel trattare l’argomento delicato perché lo ha vissuto molte volte mentre si prendeva cura dei suoi genitori morti a due anni di distanza.

“C’è stata molta [demenza nella mia famiglia] e l’ho vista più e più volte nel corso degli anni … anche in qualità di badante. Quindi questo mi ha aiutato a scrivere il personaggio di Willis e il modo in cui si relaziona agli altri” ha detto Mortensen a Fox News.

Mortensen ha aggiunto come “certe frasi, certi frammenti di conversazione e ovviamente demenza” dalle sue esperienze familiari abbiano ispirato certe scene.

Il candidato all’Oscar ha spiegato come voleva che la demenza fosse rappresentata sullo schermo in un modo molto specifico.

“Noi, gli osservatori, quelli che si prendono cura, possiamo essere confusi ma loro vedono, sentono e ascoltano davvero queste cose. Quindi è complicato. Devi trovare modi per essere flessibile e devi sacrificare il tuo ego e non correggerli”.

Il co-protagonista di Mortensen, Henriksen, ha detto che non voleva semplicemente “provare a recitare” questa situazione ma che piuttosto “voleva viverla”.

La star ottantenne ha aggiunto di non aver “giudicato” il personaggio perché “se vivi abbastanza a lungo, nessuno sopravvive indenne a questa vita”.

Mortensen ha ridotto il film a un semplice tema: la comunicazione o la sua mancanza.

“È un film che parla davvero della comunicazione e dei problemi di comunicazione”, ha detto parlando della dinamica tra padre e figlio.

Ha aggiunto: “È stato bello sentire che tutti [sul set] erano personalmente ed emotivamente coinvolti in quello che stavamo facendo”.

“Falling” sarà presentato in anteprima nelle sale il 5 febbraio.

Leggi anche: Il festival di Berlino sceglie 6 ex vincitori come giuria di quest’anno
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Cinema

Anya Taylor-Joy: la star regina degli scacchi Harvey Weinstein e il film su di lui e sulle molestie fatte alle attrici
leggi articoli di  Cinema
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cinema
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Falling Lance Henriksen Oggi Viggo Mortensen