Maltrattamenti e razzismo: la Procura indaga sulla coop di Mondo Convenienza
Italia

Maltrattamenti e razzismo: la Procura indaga sulla coop di Mondo Convenienza

Accuse di razzismo arrivano da un gruppo di lavoratori della società Tsl Service, cooperativa di Settimo Torinese.

I lavoratori riferiscono di dover sottostare a turni massacranti senza la possibilità di fare pranzo e di chiedere ferie e permessi.

I dipendenti, quasi tutti di nazionalità rumena, raccontano di dover sottostare alle regole pena il licenziamento immediato.

Razzismo a Mondo Convenienza?

Il sostituto procuratore Alessandro Gallo, insieme alla Procura di Ivrea, ha aperto un’inchiesta per razzismo in una coop di Mondo Convenienza.

Gallo cerca di fare luce sulle condizioni di lavoro di facchini e falegnami dipendenti di una società cooperativa che si occupa dell’installazione dei mobili di Mondo Convenienza.

La denuncia dei lavoratori di Settimo Torinese arriva grazie ad una pagina Facebook chiamata Mondo Sofferenza nella quale ci sono testimonianze di colleghi da tutta Italia:

“Il lavoro iniziava all’alba con la consegna del denaro preso dai clienti il giorno prima poi ci venivano date le indicazioni per le consegne da fare a cui non potevamo sottrarci nemmeno se era tardi e avevamo la schiena a pezzi.”

La replica della società specializzata in mobili di arredamento

La replica contro le accuse di razzismo non si è fatta attendere:

“In Tsl Torinese, responsabile, vice responsabile e ben 11 preposti, sono tutti di nazionalità rumena. Deve quindi innanzitutto ritenersi infondata, se non del tutto risibile, l’accusa di discriminazione e razzismo.”

La società specializzata in mobili di arredamento ha inoltre aggiunto:

“Nessun lavoratore è stato mai minacciato di licenziamenti, trasferimenti o altro e di ciò ne è prova la circostanza che non esistono procedimenti al riguardo.

Infine teniamo a sottolineare come la Cooperativa riconosca un giusto compenso per un lavoro che, certamente faticoso e qualificato, viene comunque svolto nel rigoroso rispetto dei limiti di legge sia con riferimento all’orario di lavoro, sia con riferimento alla normativa di sicurezza.”

La Tsl Service comunica ancora:

“Confidiamo oltre che nella continuità del servizio, in una celere definizione della vicenda atteso il danno di immagine che, nostro malgrado, abbiamo provocato a uno dei nostri maggiori clienti, Mondo Convenienza, per le infondate accuse apparse sulla stampa.

In relazione a ciò, la nostra committente ha chiesto giustamente riscontri e ci siamo attivati per dare una pronta risposta al fine di non mettere a rischio la collaborazione ed il futuro dei lavoratori.”

Leggi anche: Harry e Meghan: tutto quello che c’è da sapere sulla scioccante intervista a Oprah Winfrey
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: fanpage

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it