Mary Wilson, una delle fondatrici delle “The Supremes” è morta a 76 anni
Senza categoria

Mary Wilson, una delle fondatrici delle “The Supremes” è morta a 76 anni

Mary Wilson, uno delle fondatrice delle “The Supremes” è morta all’età di 76 anni, ha detto il suo addetto stampa alla CNN.

La Wilson “è morta improvvisamente”, secondo una dichiarazione del suo amico e pubblicista di lunga data, Jay Schwartz.

La cantante era a casa sua a Henderson, Nevada. Le lascia la figlia, il figlio, diversi nipoti, una sorella e un fratello.
I funerali saranno privati a causa delle restrizioni per il Covid e una celebrazione della vita della Wilson si svolgerà entro la fine dell’anno, afferma il comunicato.

Mary Wilson era un “trendsetter che ha abbattuto le barriere sociali, razziali e di genere”, ha detto Schwartz nella sua dichiarazione.
Ha iniziato la sua carriera a Detroit nel 1959 come cantante nella band che allora veniva chiamata “The Primettes”.

Sono diventate le “The Supremes” – il gruppo di maggior successo della Motown degli anni ’60, con 12 singoli al numero uno tra cui “Where Did Our Love Go”, “Baby Love” e “Stop! In the name of Love”, dice anche la dichiarazione.

“La loro influenza non solo continua nell’R & B, nel soul e nel pop contemporaneo, ma hanno anche contribuito a spianare la strada al successo mainstream degli artisti neri di tutti i generi”.

Nel 2018, Billboard ha celebrato il 60 ° anniversario della Motown con un elenco di “The Hot 100’s Top Artists of All Time” e ha elencato le The Supremes al numero 16.

L’eredità di Mary Wilson è andata oltre il canto, ha osservato Schwartz. È diventata un’autrice di best-seller, oratrice motivazionale, imprenditrice e ambasciatrice culturale degli Stati Uniti.

” La Wilson ha usato la sua fama e il suo talento per promuovere una varietà di sforzi umanitari tra cui porre fine alla fame, aumentare la consapevolezza sull’HIV / AIDS e incoraggiare la pace nel mondo”.

Mary Wilson è stato anche determinante nell’approvazione del Music Modernization Act (MMA) nel 2018, che mirava a modernizzare le questioni relative al copyright per la nuova musica e le registrazioni audio di fronte alla nuova tecnologia come lo streaming digitale che non proteggeva la musica registrata prima del 15 febbraio 1972.

Leggi anche: Prossime uscite: il 25 febbraio arriva in libreria “Gli aerostati”, il 29° romanzo di Amélie Nothomb
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it