Ozzy Osbourne racconta la sua sobrietà: “Sarei dovuto essere morto 1.000 volte”

"Pensavo che avrei bevuto fino alla morte", dice Ozzy Osbourne, che è sobrio da circa sette anni.
sei in  Musica

12 mesi fa - 8 Febbraio 2021

“Pensavo che avrei bevuto fino alla morte”, dice Ozzy Osbourne, che è sobrio da circa sette anni. La leggenda del rock, sua moglie Sharon e il figlio Jack parlano di dipendenza e recupero in una chiacchierata con Variety .

Ozzy spiega che il suo abuso di sostanze è iniziato perché “non mi è mai piaciuto come mi sentivo”. Come spiega. “Ho avuto un grande successo nella mia vita, ma non mi sono mai sentito bene con me stesso. E così, sin dalla tenera età, annusavo fumi, ogni genere di cose, qualsiasi cosa per farmi uscire dalla testa. ”

Sharon dice a Variety di aver appreso che l’alcolismo era una malattia solo 36 anni fa, quando Elizabeth Taylor andò al Betty Ford Center. Ha subito insistito perché anche Ozzy Osbourne andasse, così ci andò il giorno dopo la nascita di sua figlia Kelly. Sfortunatamente Ozzy non ci è voluto andare al centro di recupero, e Sharon dice di aver passato “anni” terrorizzata all’idea che sarebbe morto.

Dopo altri viaggi in riabilitazione, oltre alla consapevolezza che i suoi problemi gli impedivano di essere un bravo papà, Ozzy finalmente si calmò.

“Ti rendi conto che i ragazzi hanno questa paura negli occhi”, dice. “Voglio dire, è una malattia molto egoista. I miei figli avevano bisogno di me.”

“Ho 72 anni. La maggior parte delle persone con cui ho bevuto sono morte. E quelle che non lo sono, che continuano a bere, moriranno presto. Non è un lieto fine”, ammette.

“Sono fortunato. Non c’è niente di speciale in me”, aggiunge Ozzy. “Sarei dovuto essere morto 1.000 volte. Non sono testardo su questo, o invincibile. Non ci vuole molto per ucciderti.”

Ora che Ozzy è sobrio, dice Sharon, è “molto calmo” e “molto piacevole” nella casa di Osbourne.

“È fantastico per tutta la nostra famiglia. Lo è davvero”, aggiunge.

Leggi anche: Guarda Brian May dei Queen suonare “House of the Rising Sun” in omaggio al defunto chitarrista degli Animals
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Ozzy Osbourne racconta la sua sobrietà: “Sarei dovuto essere morto 1.000 volte”
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Musica Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST dipendenza Oggi ozzy osbourne sobrietà