Pamela Anderson chiede a Trump di perdonare Assange: ‘Fai la cosa giusta’


Pamela Anderson chiede a Trump di perdonare Assange: ‘Fai la cosa giusta’

Lunedì, Pamela Anderson ha rivolto un ultimo appello al presidente Trump affinché dimostri il suo impegno per la libertà di parola concedendo la piena grazia al fondatore di WikiLeaks Julian Assange prima che lasci l’incarico.

La star di “Baywatch”, sostenitrice di lunga data di Assange, ha dichiarato al ” Tucker Carlson Tonight” che la decisione di grazia rappresenta un “momento determinante per il presidente”.

Trump dovrebbe emettere tra 50 e 100 commutazioni e grazie prima di lasciare la presidenza questa settimana. Nonostante una campagna aggressiva per garantire la libertà di Assange, l’editore incarcerato non dovrebbe fare parte della lista, almeno stando alle dichiarazioni di Fox News.

“Il mondo intero vuole, o la maggior parte vuole, che perdoni Julian Assange”, ha detto la Anderson al presentatore Tucker Carlson. “Questo è il suo momento per brillare e fare davvero impressione sul mondo”.

La Anderson ha esortato Trump a “fare la cosa giusta” e a difendere un “eroe della libertà di parola”.

“Questo è uno di quei momenti nella storia, nella sua vita, in cui può prendere la decisione giusta”, ha detto a Carlson. “Potrebbe davvero ottenere un enorme seguito e un enorme sospiro di sollievo e gratitudine da così tante persone sul pianeta”.

Carlson ha dedicato una parte precedente del suo spettacolo alla storia, esortando Trump a “difendere la Carta dei diritti” e impartire “un effetto storico duraturo” perdonando il 49enne Assange, che è attualmente dietro le sbarre nel famigerato carcere di massima sicurezza di Londra, il carcere Belmarsh.

Trump “può ottenere una grande vittoria per i principi su cui è stato fondato questo paese e renderlo un buon posto in cui vivere”, ha detto Carlson. “Il primo di questi è la libertà di stampa, la libertà di parola. Questo principio è ancora attuale e dovremmo perdonare Julian Assange”.

Carlson ha anche affrontato le notizie secondo cui Trump sta considerando di concedere la grazia al rapper Lil Wayne, che è stato condannato per possesso illegale di un’arma da fuoco nel 2019.

“Lil Wayne? Non degradarti”, ha detto Carlson a Trump. “Non degradare i tuoi elettori. Fai una dichiarazione. Difendi la Carta dei diritti.”

Leggi anche: Winona Ryder: “Dopo la rottura con Johnny Depp ero disperata in modo imbarazzante”
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it