Quentin Tarantino entusiasta del film Joker: “È sovversione ai massimi livelli!”

sei in  Cinema

di  redazione

Quentin Tarantino entusiasta del film Joker: “È sovversione ai massimi livelli!”

5 Febbraio 2021

Condividi

Quentin Tarantino è un grande fan del film “Joker”.

Durante un podcast di tre ore organizzato da Empire con il collega Edgar Wright, il regista di “Bastardi senza gloria” si è soffermato a lungo su un’approfondita analisi della pellicola di Todd Phillips che ha regalato un Oscar come miglior attore protagonista a Joaquin Phoenix.

Con la sua classica schiettezza Tarantino ammette di aver ritenuto la prima parte di “Joker” abbastanza monocorde per la sua tendenza “a prendere grandi film degli anni ’70 e rifarli come artefatti pop-culturali.”

A fargli cambiare idea è stata, però, la scena del talk show, quando il protagonista interagisce con il presentatore di stand up comedy Murray (Robert De Niro).

“Sente proprio l’atmosfera nel cinema cambiare.”

L’incontro tra i due carico di tensione si concludere con Arthur/Joker che tira fuori la pistola per sparare a Murray in diretta TV:

“Non è suspense, è oltre la suspense. Gli spettatori sono attoniti. Tutti sono completamente connessi. Se hai visto questo film su un aereo, se guardi questo film in streaming, se guardi questo film in DVD, non hai visto il film. Ti stai masturbando invece di fare sesso fantastico. Ti stai masturbando invece di una cosa a tre.”

Il maestro dei pulp movie, quindi, promuove con un bel dieci e lode “Joker”:

“Il regista stravolge il pubblico perché il Joker è un fottuto pazzo. Il personaggio di Robert De Niro non è un cattivo del film. Sembra uno stronzo, ma non è più stronzo di David Letterman. È solo un comico stronzo, un tipo da talk show. Non è un villain, non merita di morire. Ma quando il pubblico guarda il film vuole che il Joker lo uccida, Vogliono che tiri fuori la pistola e gli faccia saltare le cervella. E se Joker non lo uccidesse? Deluderebbe tutti. Questa è sovversione al massimo livello! Portano il pubblico a pensare come un fottuto pazzo e a volere qualcosa che normalmente non vorrebbero. E mentiranno su questo, diranno ‘No, non volevo che accadesse! E sono dei fottuti bugiardi, perché lo volevano.”

Leggi anche: “Madres Paralelas”: al via le riprese del nuovo film di Pedro Almodovàr con Penelope Cruz
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Cinema

Anya Taylor-Joy: la star regina degli scacchi Harvey Weinstein e il film su di lui e sulle molestie fatte alle attrici
leggi articoli di  Cinema
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cinema
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cinema edgar wright film joaquin phoenix joker movies Oggi podcast Quentin Tarantino todd phillips