Quentin Tarantino sta per scrivere 2 libri

La prossima espressione dell'immaginazione di Quentin Tarantino sarà in forma di libro.
4 giorni fa
19 Novembre 2020
di alessandro pallavicini

Il regista premio Oscar, Quentin Tarantino, ha firmato un contratto di due libri con la casa editrice Harper. Uno dei due si chiamerà : “C’era una volta … a Hollywood”. Esattamente come l’ultimo suo film ed è previsto per la prossima estate.

“C’era una volta … a Hollywood”

Il libro uscirà prima come un tascabile di massa, come i vecchi romanzi pulp che il regista ama, e offrirà “una lettura fresca, giocosa e scioccante dal film”, secondo la Harper edizioni.

“Negli anni ’70 i romanzi cinematografici sono stati i primi libri per adulti che sono cresciuto leggendo”, ha detto Tarantino in una dichiarazione.

“E fino ad oggi ho un enorme affetto per il genere. Quindi, come appassionato di romanzi cinematografici, sono orgoglioso di annunciare “C’era una volta … a Hollywood” come contributo a questo sottogenere letterario spesso emarginato, ma amato. Sono anche entusiasta di esplorare ulteriormente i miei personaggi e il loro mondo in un’impresa letteraria che può ( e si spera) stare accanto alla sua controparte cinematografica”.

Il secondo libro

Il secondo libro di Tarantino sarà il saggio “Cinema Speculation”. La Harper lo ha definito “un’immersione profonda nei film degli anni ’70”. Non è stata determinata una data di rilascio.
“Il libro sarà un ricco mix di saggi, recensioni, scritti personali e allettanti”.

La fine della carriera?

Ha detto che si ritirerà dalla regia dopo aver completato 10 film: “C’era una volta … a Hollywood” era il suo nono. Tarantino non aveva compiuto 30 anni quando ha realizzato il suo primo lungometraggio, “Reservoir Dogs”, e ha affermato che la maggior parte dei registi perde il suo tocco negli ultimi anni.

“Penso che quando si tratta di film, sono arrivato alla fine della strada”, ha detto a GQ Australia l’anno scorso Tarantino, che deve ancora annunciare i piani per il suo prossimo film. “Mi vedo scrivere libri sui film e iniziare a scrivere teatro, quindi sarò comunque creativo. Penso solo di aver dato tutto quello che avevo da dare ai film”.

Leggi anche: Se compri l’ultimo romanzo di Stephen King avrai un regalo!
Seguiteci anche su Facebook & Twitter

temi di questo post