Reynolds ha parlato del disturbo mentale che lo ha afflitto per tutta la vita

Reynolds ha ammesso che ultimamente si sovraccarica spesso e per questo gli mancano molti momenti importanti della vita.
sei in  Gossip

6 mesi fa - 28 Maggio 2021

Reynolds ha parlato del disturbo mentale che lo ha afflitto per tutta la vita.

Il famoso attore di Hollywood Ryan Reynolds ha fatto una dichiarazione schietta.

L’artista ha raccontato ai fan del suo disturbo mentale, con cui ha lottato per tutta la vita.

Reynolds ha ammesso che ultimamente si sovraccarica spesso e per questo gli mancano molti momenti importanti della vita.

Secondo la star il motivo risiede nel disturbo mentale.

Uno dei motivi per cui sto postando questo messaggio così tardi è perché lavoro troppo e mi sto perdendo cose importanti. E uno dei motivi per cui mi sopraffanno è la preoccupazione che mi ha seguito per tutta la vita, ha scritto l’attore sul suo account Instagram.

Le prime voci sull’aumentata ansia dell’attore hanno iniziato ad apparire nel 2016 dopo la fine delle riprese della prima parte del film d’azione commedia Deadpool.

Poi in un’intervista, Reynolds si è paragonato a una barca solitaria che va alla deriva nel mezzo di un oceano in tempesta, senza sapere cosa fare dopo.

Di conseguenza, la tensione ha provocato un grave guasto, l’artista ha potuto farcela solo con l’aiuto dei medici.

L’artista è aiutato a far fronte ai disturbi mentali dalla moglie, l’attrice Blake Lively e dalle loro tre figlie.

Dopo la terza nascita, avvenuta nell’autunno del 2019, l’artista ha parlato con franchezza delle difficoltà sorte nella sua vita.

Reynolds ha parlato del disturbo mentale che lo ha afflitto per tutta la vita.

Leggi anche: Ryan Reynolds e Blake Lively donano $ 500.000 per sostenere i giovani senzatetto in Canada.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Reynolds ha parlato del disturbo mentale che lo ha afflitto per tutta la vita
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Gossip Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST