Riaprire le Scuole agli studenti con la didattica in presenza al 100%

Questo è l'obbiettivo del Ministro dell'Istruzione, il professor Patrizio Bianchi
sei in  Scuola

7 mesi fa - 23 Aprile 2021

Riaprire le Scuole agli studenti con la didattica in presenza al 100%

Il Ministro dell’Istruzione, il professor Patrizio Bianchi, punta alla riapertura della scuole con la didattica in presenza al 100%.

“Credo che tutti concordino sulla necessità di riportare in presenza anche tutti i ragazzi delle scuole superiori.

Il Consiglio dei Ministri ha ritenuto di prevedere il 70% delle presenze, ma non c’è divergenza sull’idea che si debba andare al 100%”.

Nel decreto si prevede che laddove vi siano situazioni particolari come i focolai ci possano essere le deroghe, ma la direzione di marcia è per il 100%”.

Queste le parole del Ministro dell’Istruzione Bianchi che, in un intervista a Radio24; ha sostenuto le misure adottate sia dal Governo Draghi che quello retto dall’ex premier Giuseppe Conte; sui temi della scuola e della mobilità.

Il Ministro, infatti, è convinto che la scelta del Governo Draghi è chiara, perché la scuola è una priorità nella sua azione e centrale nella vita del Paese.

“Le prossime settimane nel percorso delle nostre studentesse e dei nostri studenti, in particolare di quelli che si apprestano a sostenere gli Esami di fine ciclo”.

Dobbiamo progressivamente tornare alla normalità, a una nuova normalità, e dobbiamo farlo a partire dalla scuola”. Queste le parole del Ministro Bianchi.

Dal prossimo 26 aprile e fino alla conclusione dell’anno scolastico 2020-2021, è assicurato in presenza sull’intero territorio nazionale lo svolgimento in presenza per le scuole dell’infanzia (compreso gli asini nido); della primaria (elementari), della secondaria di primo grado (medie).

Per quando concerne la scuola secondaria di secondo drago (superiori), le lezioni in presenza sono garantite per il 50% degli studenti.

Nelle regioni inserite in zona rossa, l’attività didattica in presenza è garantita fino a un massimo del 75 per cento degli studenti in quelle gialle e arancioni; le lezioni in presenza sono garantire per almeno il 70 per cento degli studenti, fino al 100 per cento.

Quindi, l’obbiettivo del Governo è riaprire le Scuole agli studenti con la didattica in presenza al 100%.

Per quando concerne le attività didattiche nelle Università, dal 26 aprile al 31 luglio nelle zone gialle e arancioni, si devono svolgere prioritariamente in presenza.

Leggi anche: La didattica a distanza priva gli studenti del processo educativo.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Riaprire le Scuole agli studenti con la didattica in presenza al 100%
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Scuola Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Oggi