Sinatra credeva che la Monroe fosse stata uccisa dal fratello di Kennedy

Il nuovo libro ha rivelato fatti interessanti della vita del leggendario cantante.
sei in  Spettacolo

6 mesi fa - 4 Giugno 2021

Sinatra credeva che la Monroe fosse stata uccisa dal fratello di Kennedy.

Il nuovo libro ha rivelato fatti interessanti della vita del leggendario cantante.

Recentemente è apparso in vendita il libro Sinatra and Me: Short Hours.

È stato scritto da Tony Opedisano, ex manager e buon amico del cantante americano.

Molti lettori sono già stati entusiasti di fatti poco noti della vita dell’interprete del successo Let it Snow.

Una rivista ha pubblicato un estratto dal libro.

L’autore assicura che Sinatra è sempre stato sospettoso del fatto che il 4 agosto 1962 Marilyn Monroe sia morta per overdose.

Frank ha sempre pensato che fosse uccisa.

Non è mai stato in grado di accettarlo e di venire a patti con esso, ha scritto Odesisano.

Sinatra e Monroe non erano amanti, ma amici intimi, assicura l’autore del libro.

Marilyn confidò a Frank tutti i segreti, anche quelli riguardanti la relazione con John F. Kennedy.

La conferenza stampa di Monroe era prevista per il 12 agosto, durante la quale voleva dire la verità sulla sua relazione con il presidente degli Stati Uniti.

Frank Sinatra ha sempre pensato che ad uccidere Marilyn Monroe fosse stato così il fratello di Kennedy.

Sinatra credeva che la Monroe fosse stata uccisa dal fratello di Kennedy.

Leggi anche: Marilyn Monroe la donna più desiderabile di Hollywood.

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Sinatra credeva che la Monroe fosse stata uccisa dal fratello di Kennedy
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST