Tornano le giornate FAI di primavera

Il 15 e il 16 maggio i visitatori potranno scoprire chiese, palazzi, siti archeologici, fari, torri e altre meraviglie poco conosciute d'Italia.
sei in  Cultura

7 mesi fa - 8 Maggio 2021

Tornano le giornate FAI di primavera.

Il 15 e il 16 maggio i visitatori potranno scoprire chiese, palazzi, siti archeologici, fari, torri e altre meraviglie poco conosciute d’Italia.

Le Giornate FAI di Primavera tornano il 15 e 16 maggio dopo che l’evento era stato cancellato lo scorso anno.

In quanto tale, sarà il primo grande evento nazionale di arte e cultura organizzato dall’ultimo periodo di isolamento.

L’iniziativa, organizzata in breve tempo, permetterà ai visitatori di scoprire le bellezze meno conosciute e spesso inaccessibili dell’Italia.

L’ingresso continuerà ad essere limitato, quindi sarà a piccoli gruppi e con necessità di prenotazione online.

La quota minima di iscrizione è di 3 euro; seicento luoghi, sparsi in 300 città, sono pronti ad aprire le loro porte.

E la metà di loro può essere ammirata all’aria aperta.

Le Giornate FAI di Primavera vi daranno la possibilità di vedere oltre 142 chiese, 132 palazzi, 25 ville, 48 borghi.

E ci sono molti altri campanili, torri, musei, biblioteche, teatri, mulini e persino alberi secolari unici.

Tutti avranno così la possibilità di visitare il castello di Sammezzano a Reggello in provincia di Firenze o due chiese di Gio Ponti, quasi sconosciute ai turisti, a Milano e Taranto.

E poi la Villa Il Vascello a Roma, il borgo di Santa Maria del Cedro a Cosenza, che ogni anno da luglio ad agosto si riempie di rabbini, Palazzo Malvinni Malvezzi a Matera.

Leggi anche: Il colore trend della primavera 2021? Il Ceruleo!

Seguiteci anche su Facebook & Twitter

Tornano le giornate FAI di primavera
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cultura Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST