Un numero record di film del 2020 è stato diretto da donne

Un numero record di film del 2020 è stato diretto da donne

3 Gennaio 2021

     

Buone notizie per l’universo lavorativo delle donne, almeno in ambito cinematografico.

La dottoressa Martha Lauzen del “Centro per gli studi delle donne nella televisione e nei film” dell’Università di San Diego ha da poco pubblicato i suoi studi in merito alle donne che hanno diretto i film più importanti del 2020.

Secondo quanto emerso, lo scorso anno c’è stato un numero record di pellicole cinematografiche girate da donne.

I film del 2020 hanno registi col volto di donna

Nel 2020 le donne hanno rappresentato il 16% dei registi che ha lavorato ai 100 film con il maggior incasso nel 2020.

Un dato, questo, di certo importante per la crescita di un’equilibrata rappresentazione femminile dietro la macchina da presa.

Si tratta di un aumento del 12% dal 2019, un forte segnale che la pressione sugli studi per promuovere più registe donne potrebbe portare a un cambiamento davvero concreto.

I film dello scorso anno con il budget più elevato che vantano registe donne sono stati, ad esempio, “Wonder Woman 1984” di Patty Jenkins, “The Eternals” di Chloé Zhao e “Black Widow” di Cate Shortland, titoli che, causa Covid, anno dovuto posticipare le loro uscite al 2021.

Lo squilibrio del numero di donne che lavora nel Cinema

Per la prima volta lo studio ha anche monitorato l’occupazione femminile nei film inclusi nella “Top 20 Chart Watched at Home del Digital Entertainment Group” da marzo a dicembre 2020.

Nei primi 100 film con il maggior incasso del 2020, le donne hanno occupato il 28% dei posti di lavoro come produttrici e il 21% delle posizioni come produttrici esecutive, con un aumento di due punti percentuali in entrambe le categorie.

A loro si aggiungono il 18% degli editori e il 12% degli scrittori.

Anche se il numero delle cineaste è salito di un punto arrivando al 3%, quello di scrittrici ed editori donne è però diminuito rispettivamente di otto e cinque punti percentuali.

Uno squilibrio ancora sorprendente

Lo studio ha anche scoperto che i film con almeno una regista donna hanno avuto nel 2020 molte più probabilità di assumere come montatrici, direttori della fotografia o altri ruoli chiave dietro le quinte.

Ad esempio nei film con registe donne, le sceneggiatrici hanno rappresentato il 53% degli scrittori, mentre nei film con registi esclusivamente uomini, le donne sono arrivate solo all’8% degli scrittori.

Le montatrici poi sono state il 39% nei film con registi donne e solo il 18% dei film di uomini e le compositrici il 13% dei film di registe donne e solo il 4% dei film di registi uomini.

Anche se l’industria ha fatto passi da gigante, la maggior parte dei film (67%) ha comunque impiegato da zero a quattro donne nei ruoli principali dietro le quinte mentre, al contrario, più del 70% dei film migliori del 2020 ha impiegato 10 o più uomini come registi, scrittori e altre posizioni di vertice.

Uno squilibrio che quindi appare, come asserito dalla stessa ricercatrice Martha Lauzen, ancora tristemente sorprendente.

Leggi anche: ‘Wonder Woman 1984’ debutta al cinema (ma non solo) durante la pandemia con soli $ 16,7 milioni di incassi
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Anya Taylor-Joy: la star regina degli scacchi Harvey Weinstein e il film su di lui e sulle molestie fatte alle attrici Vin Diesel si è rivolto in modo toccante al compianto Paul Walker Doctor Strange 2 sono apparse le immagini dei personaggi principali Zendaya ha mostrato le foto dal set di Spider-Man 3 con Tom Holland La star di Crudelia difende il film dalle critiche
leggi articoli di  Cinema
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cinema Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST 2020 cinema Donne femminismo film girl power Oggi record registe