Una scuola in Minnesota ha vietato due libri. Uno dei quali è “Uomini e topi” di Steinbeck


Una scuola in Minnesota ha vietato due libri. Uno dei quali è “Uomini e topi” di Steinbeck

La scuola e i libri

Una scuola superiore dell’area delle Twin Cities (le città gemelle, Minneapolis–Saint Paul) ha ordinato agli istruttori di smettere di insegnare agli studenti due libri a seguito di lamentele sul loro contenuto.

La St. Paul Pioneer Press ha riferito che gli amministratori della Henry Sibley High School di Mendota Heights hanno detto al personale di smettere di insegnare “Uomini e topi” di John Steinbeck e “Montana 1948” di Larry Watson.

I motivi del divieto

Gli amministratori hanno detto che le famiglie e il personale si sono lamentati degli stereotipi e degli insulti razzisti in “Uomini e topi”.

Hanno detto che la comunità dei nativi americani è arrabbiata con “Montana 1948” perché lo zio del protagonista aggredisce sessualmente e uccide una governante Sioux. Watson ha detto alla Pioneer Press che non aveva in mente gli adolescenti quando ha scritto la sua novella.

Nel 2003, la Biblioteca Pubblica La Crosse aveva scelto “Montana 1948” per il suo programma “Leggi un libro”, per la lettura e la discussione di persone in tutta la comunità.

Cambiare il nome della scuola

La Sibley High School è stata nelle notizie questo mese, a causa della pressione della comunità per cambiare nome.

I critici dei nativi americani sostengono che Henry Sibley, il primo governatore del Minnesota, era ostile nei confronti degli indigeni nello stato e ha supervisionato un’esecuzione di massa di uomini del Dakota negli anni ’60 dell’Ottocento.

I libri incriminati

“Uomini e topi” è una novella scritta da John Steinbeck. Pubblicato nel 1937, racconta le esperienze di George Milton e Lennie Small, due lavoratori di ranch migranti sfollati, che si spostano da un posto all’altro in California alla ricerca di nuove opportunità di lavoro durante la Grande Depressione negli Stati Uniti.

Innumerevoli lodi per l’opera sono arrivate da molti critici importanti, tra cui Maxine Garrard (Enquirer-Sun), Christopher Morley e Harry Thornton Moore (New Republic). Il critico del New York Times Ralph Thompson ha descritto il romanzo come un “grande libretto, nonostante il suo melodramma definitivo”.

“Montana 1948” è un romanzo del 1993 di Larry Watson. Il romanzo si concentra sulla vita del giovane del Montana David Hayden, sulla sua famiglia e sulla città immaginaria di Bentrock, nel Montana, e si concentra sulle lotte di una famiglia divisa tra lealtà e giustizia. È stato insignito del Milkweed National Fiction Prize.

Leggi anche: 5 romanzi russi contemporanei che dovreste assolutamente leggere
Seguiteci anche su Facebook & Twitter


Condividi adesso


Redazione


Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it