15enne accusa l’animatore di un villaggio turistico in Grecia di violenza sessuale
Italia

15enne accusa l’animatore di un villaggio turistico in Grecia di violenza sessuale

Un giovane varesino 24 anni è accusato di aver abusato di una ragazzina di 15 anni, ospite del villaggio turistico in Grecia in cui lavorava come animatore.

L’animatore varesino accusato di violenza sessuale

L’increscioso episodio risalirebbe all’estate del 2017.

Il giovane animatore dovrà adesso rispondere anche di lesioni personali gravi poiché all’epoca dei fatti l’adolescente finì in ospedale a causa di una copiosa emorragia vaginale.

La minorenne venne immediatamente sottoposta a un delicato intervento chirurgico, per poi venire ricoverata un paio di giorni nel reparto animazione.

Durante l’udienza una delle dottoresse che l’ha visitata al rientro in Italia ha confermato la rottura dell’utero.

Per la lesione le vennero anche applicati 60 punti di sutura.

Il processo dell’orrore

Nella seconda udienza del processo, presieduto da Orazio Muscato, a latere Rossana Basile e Andrea Crema, è stata ascoltata la mamma della ragazzina.

Secondo la ricostruzione la famiglia, proveniente dalla provincia di Pavia, aveva scelto di passare il periodo estivo in un villaggio di Creta.

Una sera la madre della minorenne chiamò i soccorsi dopo essersi accorta di una considerevole perdita di sangue della figlia.

La 15enne, al risveglio dopo il delicato intervento, aveva di essere stata costretta a subire un rapporto sessuale dall’animatore varesino.

Il giovane 24enne la costrinse a praticargli del sesso orale.

Gli episodi di violenza da parte dell’animatore varesino saranno adesso interamente ricostruiti nell’incidente probatorio davanti al gip.

L’animatore verrà processato a Varese, in base all’articolo 10 del Codice di procedura penale, perché il reato è stato ‘commesso interamente all’estero’ e quindi la competenza è del Tribunale della città di residenza.

Difeso dall’avvocato Veronica Ligorio l’accusato, assente in questi giorni in tribunale, sarà ascoltato in una delle prossime udienze.

Secondo la versione dell’animatore, la ragazza era consenziente e l’emorragia sarebbe il risultato della perdita di verginità.

Leggi anche: “Viviana non ha ucciso il figlio Gioele, è una messinscena di un criminale”: la perizia apre nuovi scenari
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte:

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it