Addio a Freddie Redd, acclamato pianista hard bop
Musica

Addio a Freddie Redd, acclamato pianista hard bop

Il musicista statunitense Freddie Redd, acclamato compositore e pianista hard bop tra gli anni ’50 e i primi anni ’60, è morto nella sua casa di New York. Aveva 92 anni.

Addio Freddie Redd!

La notizia della scomparsa, avvenuta il 17 marzo, è stata pubblicata a funerali già avvenuti dal “New York Times”.

Tra i suoi numerosi album figurano “Get Happy with Freddie Redd”, “The Music From ‘The Connection'”, “San Francisco Suite” e “Shades of Redd”.

Ma Freddie Redd è soprattutto conosciuto per aver scritto la colonna sonora di “The Connection” (1959), un’opera teatrale Off Broadway di Jack Gelber che descriveva le vite di musicisti dipendenti dall’eroina a New York.

Il talentuoso musicista è stato in gran parte autodidatta ed era particolarmente conosciuto per le sue composizioni e per la sua abilità come accompagnatore.

Quando suonava da solo, gli accordi vaganti della sua mano sinistra accompagnavano con fluidità le linee improvvisate della sua mano destra.

Dalla metà degli anni ’60 in poi Freddie Redd ha trascorso lunghi periodi a Copenaghen, Amsterdam, Parigi, Londra, Pittsburgh, San Francisco, Los Angeles, Guadalajara, Baltimora e Carrboro NC.

Negli anni ’80 è poi tornato a New York dove, dopo aver registrato due album per l’etichetta SteepleChase, ha trascorso gli ultimi anni della sua vita.

Riprendendo una sua lontana intervista del 1991:

“Mi piace muovermi. È sempre rinfrescante perché non conosci le sfumature, i trucchi del nuovo posto.

Sfortunatamente, il prezzo che ho pagato per essere un anticonformista è vivere uno stile di vita che non è stato particolarmente favorevole alla salute. Ma non ho rimpianti. C’è molto da scoprire e a volte non puoi farlo in una settimana o in un mese.”

“Ho fatto molte cose nel mentre. Per tirare avanti sono stato un lavoratore manuale. Ho letto che anche Fats Waller lavava i piatti per mettersi a giocare. Non c’è nessuno che ti consegna buoni regalo. Devi essere il più creativo possibile riguardo alla tua vita, accontentarti di quello che c’è. O no, a seconda dei casi.”

Leggi anche: Margherita Missoni si dimette da M Missoni
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter! Fonte: newyorktimes

Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
alex de benedictis
Grave lutto per i Pooh: è morto Alex De Benedictis
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
arredamento
Natale naturale: 9 idee per decorare con le piante
Stella di Natale: 10 cose da sapere
lifestyle
Stella di Natale: 10 cose da sapere

Peoplenow.it è partner di Smart eCommerce. La piattaforma editoriale e pubblicitaria per i siti ed i blog di informazione on-line. Smart eCommerce è curatore tecnologico e proprietario dei server che ospitano il sito. Smart eCommerce è curatore commerciale per la monetizzazione del traffico del sito. Chiedi info via e-mail ad adv@smartecommerce.it