Christmas Renting: la nuova moda 2020 del “Natale a Noleggio”

Stanchi di fare e disfare decorazioni, lucine e addobbi a dicembre? Fate allora come Chiara Ferragni, regalatevi un "Natale a Noleggio"!
sei in  Arredamento

1 anno fa - 20 Dicembre 2020

Nell’era della sharing economy, il noleggio sta diventando una pratica sempre più diffusa. Quest’anno, infatti, una delle principali tendenze delle festività è proprio quella del “Christmas Renting” ovvero di affittare le decorazioni, addobbi e albero di Natale.

Il valore del noleggio

Oggigiorno il noleggio ha una valenza sempre più importante soprattutto grazie all’impegno dei millennial, generazione green e consapevolmente attenta a evitare gli sprechi.

Oltre ad allungare il ciclo di vita dei prodotti, il noleggio permette di fatto di salvaguardare l’ambiente e anche di eliminare il superfluo proprio in un’ottica di riduzione degli acquisti non necessari, specialmente in questo funesto anno pandemico dove fare economia è diventato vitale.

Cos’è il Christmas Renting

Il rituale degli addobbi che canonicamente inaugura l’8 dicembre per concludersi solo il giorno dopo l’Epifania è sicuramente coinvolgente ma annualmente sempre più dispendioso e faticoso.

Perché allora smontare e montare dicembre dopo dicembre il proprio albero di Natale quando lo si può comodamente noleggiare senza dover fare alcuna fatica? È questo il concetto alla base del Christmas Renting.

Rifacendosi alla filosofia di “minimo sforzo, massima resa” quest’anno è sempre più diffuso affidarsi a dei professionisti a domicilio che ci allestiranno l’albero di Natale senza sporcare e decoreranno la casa di lucine e ghirlande eleganza, delineando un’estetica prevalente che coinvolgano le forme e i colori più giusti in rapporto alle dimensioni e agli stili del nostro living room.

Chiara Ferragni la regina del “Natale a noleggio”

Da Giulia Valentina a Paolo Stella fino alla fashion blogger Gaudino, numerosi influencer non si sono lasciati sfuggire quest’anno l’occasione di regalarsi un personale Natale a noleggio.

La vera regina di questa tendenza è però l’influencer Chiara Ferragni che ha fatto decorare l’intera casa con fiocchi, pacchetti colorati, peluche, luci e un albero gigante dal colore cangiante dal designer di grido Vincenzo D’Ascanio, in passato assoldato per le decorazioni del suo matrimonio.

Scegliere con cura i professionisti del Natale a noleggio

Secondo un recente sondaggio su cosa preferireste noleggiare durante le festività, il 40 per cento degli intervistati ha risposto l’albero di Natale, il 38 per cento le decorazioni, il 30 per cento di giochi da tavola e il 28 per cento di maglioni natalizi.

E proprio merito all’affitto di vestiti Caterina Maestro, Ceo di DressYouCan consiglia anche di pensare al noleggio come idea regalo:

“Il 2020 è stato un anno molto particolare per tutti quanti e per questo motivo abbiamo pensato a una Dress Card con cui poter noleggiare fino a quattro abiti dall’intero catalogo DressYouCan. Un regalo adatto a tutte, ma uguale per nessuna, da fare a una persona speciale o da donare a se stesse”.

Tra installazioni pop-up, regali e decorazioni su misura a breve durata, i costi del Christmas Renting possano variare, toccando cifre spesso abbastanza elevate. L’importante è affidarsi a veri professionisti del settore per sentirvi soddisfatti sia del risultato finale che della spesa effettuata.

Per venire incontro alle diverse esigenze economiche dei clienti Bitossi Home, ad esempio, per il progetto tablesharing ovvero quello di noleggiare il proprio servizio di piatti del cuore, offre tariffe differenti a seconda del numero dei giorni scelti, da una settimana a un solo weekend.

Leggi anche: “Puoi prendere il coronavirus dai biglietti di Natale?
Continua a seguirci sui nostri social Facebook e Twitter!

Christmas Renting: la nuova moda 2020 del “Natale a Noleggio”
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin